Indietro

ⓘ Darete Frigio




Darete Frigio
                                     

ⓘ Darete Frigio

Secondo l Iliade Darete era troiano e sacerdote di Efesto. Sotto il suo nome si ricorda un poema incentrato sulle vicende della guerra di Troia e realizzato prima dellIliade di Omero che viene citato da Tolomeo Efestione e Claudio Eliano nella sua Variae Historiae, XI, 2.

Darete sarebbe, quindi, stato un combattente dellesercito sotto Troia, che, scampato al conflitto, avrebbe scritto come testimone oculare le proprie memorie.

                                     

1. Opera

Successivamente un autore, per noi anonimo, utilizzò come pseudonimo proprio "Darete Frigio" e avrebbe tradotto questo testo dal greco: il titolo di questa traduzione è, sempre secondo Eliano le altre fonti a lui coeve, Daretis Phrigii de excidio Trojae Historia, cioè Storia dalla distruzione di Troia. Il caso è, chiaramente, molto improbabile, dato, se non altro, il fatto che una storia scritta allepoca della guerra di Troia doveva essere scritta in alfabeto fenicio, visto che quello greco non esisteva ancora. Nella prefazione, frutto di un rimaneggiamento successivo dellopera, sotto il nome di Cornelio Nepote si sostiene, parlando con Sallustio, di aver trovato la storia della guerra di Troia scritta da Darete, di esserne rimasto folgorato e di averla tradotta dal greco in maniera fedele:

Nel Medioevo, infatti, si credeva che lanonimo fosse proprio Cornelio Nepote ma in realtà lopera di traduzione, come già detto, va attribuita ad un autore di età imperiale, anche se non è certo che esistesse un originale greco.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...