Indietro

ⓘ Sablatnig P.III




Sablatnig P.III
                                     

ⓘ Sablatnig P.III

Il Sablatnig Sab P III era un monomotore di linea ad ala alta a parasole sviluppato dallazienda aeronautica tedesca Sablatnig Flugzeugbau GmbH nei primi anni venti del XX secolo e prodotto, oltre che dalla stessa, anche dallestone Dwigatel, su licenza.

Destinato al difficile mercato dellaviazione commerciale dopo il termine della prima guerra mondiale, fu uno dei primi modelli tedeschi il primo secondo la pubblicazione Flight del 4 agosto 1921 tra quelli specificatamente progettati per il trasporto passeggeri ed approvati dall Interallierte Luftfahrt-Überwachungs-Kommission ILÜK, Commissione interalleata di controllo sullaviazione, per la produzione in serie nella nuova realtà nazionale tedesca, la Repubblica di Weimar, dopo il termine della Prima guerra mondiale.

                                     

1. Storia del progetto

Con il termine del conflitto, dopo la ratifica del Trattato di Versailles del 1919 le imposizioni pretese dalle nazioni della Triplice intesa, laviazione delloramai smembrato Impero tedesco era stata drasticamente ridotta ed i voli, dopo un iniziale divieto imposto dalle potenze vincitrici, ripresero solo dopo qualche tempo limitatamente ai servizi di trasporto civile. La timida rinascita del mercato dellaviazione nella neofondata Repubblica di Weimar indusse alcune aziende a sviluppare nuovi modelli espressamente progettati per sostituire i pochi velivoli residuati bellici convertiti a tale scopo.

Dopo la Fokker, che realizzò il Fokker F.II, produzione poi spostata nei Paesi Bassi, e la Junkers che sviluppò lo Junkers F 13, anche la Sablatnig avviò lo sviluppo di un nuovo modello sulle specifiche emesse dalle compagnie aeree nazionali.

Il progetto venne affidato a Hans Seehase che disegnò un modello dallimpostazione moderna, un monomotore caratterizzato dalla velatura monoplana e dal compartimento passeggeri chiuso.

                                     

2. Impiego operativo

Il P.III entrò in servizio dai primi anni venti con diverse compagnie aeree nazionali ed estere, tra cui Luftverkehr Sablatnig, diventata poi Lloyd Luftverkher Sablatnig, Deutsche Luft Hansa, Danish Air Express, Aeronaut, venendo acquistato anche dalle Forze aeree svizzere che lo utilizzarono come trasporto militare.