Indietro

ⓘ Categoria:Diritto sportivo



                                               

Alta corte di giustizia sportiva

L Alta corte di giustizia sportiva era un organo di giustizia sportiva istituito presso il CONI nel 2007 per decidere su tutte le controversie per le quali non era possibile ricorrere a procedure conciliative o di arbitrato. Di tali controversie si occupava infatti, in precedenza, la Camera di conciliazione ed arbitrato per lo sport, che però non aveva lultima parola in quanto era sempre ammesso il ricorso alla giustizia ordinaria. LAlta corte era costituita da cinque membri nominati dal consiglio nazionale del CONI su proposta della giunta nazionale, scelti tra magistrati, professori univ ...

                                               

Associazione sportiva dilettantistica

Un associazione sportiva dilettantistica è unassociazione con finalità sportive senza scopo di lucro. Tale formula, oltre ad essere più semplice ed economica nelle fasi di costituzione e gestione, consente di avvalersi di significative agevolazioni fiscali. Tipicamente una ASD è affiliata ad una Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal CONI o ad un Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI. In seguito allemanazione della legge 289/2002, la possibilità di usufruire del regime fiscale agevolato è stata estesa anche alle cooperative e alle società di capitali costituite per svo ...

                                               

Camera di conciliazione ed arbitrato per lo sport

La Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport era un organo di giustizia sportiva istituito presso il CONI allo scopo di risolvere le controversie attraverso una conciliazione tra le parti e in caso di mancata conciliazione ricorrendo a una procedura di arbitrato. Nacque nel 2003 a seguito del cosiddetto decreto salva-calcio, emanato dal governo Berlusconi per risolvere le problematiche conseguenti al caso Catania. Il suo presidente fu Lamberto Cardia. Il principale obiettivo che il CONI le federazioni sportive nazionali volevano perseguire era quello di consentire una risoluzione de ...

                                               

Clausola rescissoria

In ambito sportivo, in particolare calcistico, si parla di clausola di recesso per indicare la possibilità da parte di un atleta di recedere unilateralmente dal contratto con la propria società sportiva di appartenenza, dietro il pagamento di una determinata cifra. Spesso impropriamente si utilizza il termine clausola rescissoria, mentre in realtà la rescissione nel diritto civile italiano non ha nulla a che vedere con il recesso in questione. La rescissione è possibile infatti solo per contratto concluso in stato di pericolo oppure per lesione.

                                               

Codice Mondiale Antidoping WADA

Altre finalità del Codice Mondiale Antidoping sono: tutelare il diritto fondamentale degli atleti alla pratica di uno sport libero dal doping e quindi promuovere la salute, la lealtà e luguaglianza di tutti gli atleti del mondo; garantire lapplicazione di programmi antidoping armonizzati, coordinati ed efficaci sia a livello mondiale che nazionale, al fine di individuare, scoraggiare e prevenire la pratica del doping. La finalità principale del Codice è quella di favorire limpegno nel campo delle politiche antidoping attraverso larmonizzazione universale degli elementi fondamentali della l ...

                                               

Convenzione europea sulla violenza e i disordini degli spettatori durante le manifestazioni sportive, segnatamente nelle partite di calcio

La Convenzione europea sulla violenza e i disordini degli spettatori durante le manifestazioni sportive, segnatamente nelle partite di calcio è un accordo internazionale elaborato dopo la strage dellHeysel quando, durante la finale della Coppa dei Campioni disputata a Bruxelles nel 1985 tra Liverpool e Juventus, il panico scatenato dagli hooligans allinterno dello stadio provocò la morte di 39 persone e il ferimento di altre 600. La Convenzione, redatta sotto legida del Consiglio dEuropa, fu firmata a Strasburgo il 19 agosto 1985. Attualmente è stata ratificata da 42 Paesi.

                                               

Corte di Giustizia Federale (FIGC)

La Corte di Giustizia Federale è stato un organo della Federazione Italiana Giuoco Calcio competente a giudicare in ultima istanza sulle impugnazioni avverso: le decisioni delle Commissioni disciplinari, della Commissione tesseramenti, della Commissione vertenze economiche e della Commissione disciplinare del Settore Tecnico nei casi previsti dal regolamento FIGC. La CGF giudicava altresì nei procedimenti per revocazione di titoli sportivi. La CGF è stata istituita nel 2007 attraverso la fusione di due organi analoghi preesistenti: la Commissione dAppello Federale CAF e la meno nota Corte ...

                                               

Tribunale Nazionale Antidoping

Il Tribunale Nazionale Antidoping è un organismo dellordinamento di giustizia sportiva italiano per le violazioni sulle norme sportive antidoping. È dipendente dalla NADO Italia, lorganismo nazionale antidoping, da cui dipende anche la Procura nazionale antidoping. Il Tribunale è stato istituito dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano ed è regolamentato dallarticolo 13 del suo Statuto. È preposto alle violazioni delle norme sportive antidoping e alle disposizioni del Codice Mondiale Antidoping WADA.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →