Indietro

ⓘ Stampaggio a compressione




                                     

ⓘ Stampaggio a compressione

Lo stampaggio a compressione consiste nella vulcanizzazione della gomma per mezzo di uno stampo in modo da conferirle una forma definitiva.

Lo stampo, generalmente in alluminio o acciaio, riproduce la forma finale del manufatto da ottenere ed è suddiviso in due o più parti, a seconda della complessità del manufatto, in modo da permetterne lestrazione a fine stampaggio.

La pressa su cui è fissato lo stampo permette di aprirlo e chiuderlo con una pressione variabile da poche decine di tonnellate fino a oltre 800 tonnellate, a seconda della dimensione dello stampo stesso. La pressa inoltre permette, tramite pianali riscaldati elettricamente e termocontrollati, di mantenere lo stampo alla temperatura adatta allo stampaggio dellelastomero che si sta processando, generalmente da 150 °C a 170 °C.

La gomma da processare deve essere prima preparata: generalmente calandrata in lastre dello spessore adatto e successivamente tagliata in pezzetti delle misure e del peso voluto, oppure prima estrusa in tondi o altre forme e successivamente sempre tagliata alla misura e al peso adatto.

Lo stampaggio a compressione consiste nel posizionare la gomma preparata, della opportuna forma e peso, allinterno dello stampo riscaldato e aperto, e solo successivamente chiuso in pressione per un tempo sufficiente a permettere la vulcanizzazione della gomma nella sua nuova e definitiva forma. Il manufatto generalmente è estratto manualmente e presenta sempre, in corrispondenza della chiusura dello stampo, una bava anche consistente che deve essere asportata dalloperatore.

Differisce dallo stampaggio ad iniezione in quanto in questultimo metodo la gomma viene iniettata calda, tramite un estrusore, direttamente allinterno dello stampo già chiuso e in pressione. Il manufatto generalmente viene estratto automaticamente e anche la sbavatura, se necessaria, viene eseguita in modo totalmente automatizzato. Le presse, anche se simili, sono prodotte specificatamente per le due tipologie di stampaggio.

Lo stampaggio a compressione è molto flessibile e permette più facilmente di inglobare nel manufatto inserti tipo quelli tessili, e permette di processare elastomeri dalle caratteristiche superiori ma difficilmente processabili ad iniezione; è sicuramente più adatto per produzioni piccole e medie. Lo stampaggio ad iniezione invece garantisce luniformità, anche estetica, dei manufatti e consente tempi di produzione più bassi col conseguente vantaggio economico; è sicuramente più adatto per produzioni medioalte e alte a causa del maggior tempo necessario per lapprontamento della pressa e del maggior tempo richiesto per lammortamento del costo dello stampo.

                                     
  • nel settore dello stampaggio degli articoli di plastica che fino a quel momento venivano ottenuti esclusivamente mediante stampaggio ad iniezione. Nel
  • lieve compressione della lega fusa Stampati, la lega viene prima utilizzata per la creazione del grezzo del pistone che poi viene sottoposto a una pressione
  • modesta. Pertanto, per tenori di loppa superiore al 90 la resistenza a compressione a breve scadenza è praticamente assente, essendo la quantità di cemento
  • tensioni di trazione e compressione La situazione più favorevole vede la sollecitazione a compressione del guscio esterno e a trazione del cuore, attuando
  • molto più rigido della lamiera in acciaio da stampaggio di uso comune per le carrozzerie, e durante lo stampaggio le curvature strette delle scanalature rischiavano
  • nitrurazione in bagno di sale. Si sconsiglia di nitrurare pezzi sottoposti a elevata compressione La dissociazione termica dell ammoniaca, catalizzata dall acciaio
  • soffiato o colato. Nel 1920 fu sviluppato un nuovo metodo consistente nello stampaggio diretto delle decorazioni sul vetro fuso. Questo ha permesso di abbattere
  • trazione, compressione ma anche taglio. Le lamiere vengono utilizzati anche per la realizzazioni di profilati saldati a doppio T di dimensioni superiori a quelle
  • forza di trazione e una di compressione la forza di trazione è dovuta alla tensione di tiro applicata, la forza di compressione è conseguenza della geometria

Anche gli utenti hanno cercato:

stampaggio a trasferimento, stampaggio termoindurente,

...
...
...