Indietro

ⓘ Inferenza inconscia




                                     

ⓘ Inferenza inconscia

Il principio della inferenza inconscia è stato sviluppato nella seconda metà dell800 dal medico fisiologo e fisico tedesco Hermann von Helmholtz, esponente della corrente psicologica dello strutturalismo. Gli studi avrebbero influenzato la nascente psicologia scientifica sperimentale in varie sue branche, che vanno dalla psicoanalisi alla psicologia cognitiva.

Linferenza inconscia afferma che la nostra percezione retinica viene continuamente corretta tramite un procedimento creativo della nostra mente aggiungendo informazioni sulla base di ciò che già sappiamo di un oggetto visualizzato e dellambiente che lo circonda. Quindi la nostra percezione in generale è influenzata e corretta dalla nostra esperienza pregressa, tramite un processo cognitivo inconscio.

Linferenza inconscia si concretizza tramite i fenomeni delle costanze percettive. Ne analizziamo tre tipi: costanza della forma, costanza della dimensione, costanza del colore. La costanza della forma determina che un oggetto circolare presente davanti a noi con inclinazione variabile, viene percepito sempre come un cerchio anche se via sulla retina è presente unellisse sempre più deformato. La costanza della dimensione determina che se un oggetto sia allontana da noi in prospettiva, vedremo un oggetto più lontano anche se nella retina avremo un oggetto di dimensione più piccola. La costanza del colore determina che in una stanza con luce di intensità variabile vedremo oggetti sempre dello stesso colore, per via del fenomeno della riflettanza che ci dice che un oggetto particolare ha sempre lo stesso rapporto tra luce riflessa e luce assorbita. Linferenza inconscia è una dottrina empirista, anti-vitalista, materialista come il suo autore.

                                     
  • più rapidamente di quelli più lontani. Invece, la teoria del modello di inferenza supporta l idea che l ora di un evento è dedotta dalle informazioni sulle
  • funzione di probabilità su tempo e dominio di inferenze a N - elementi che riflettono le attività di inferenza della struttura sociale. Robert David Steele
  • senso era intesa come la facoltà, o il processo, in grado di produrre inferenze logiche. A partire da Aristotele, che si rifece al modello euclideo, tali
  • dal parlante, è chiamata da Grice implicatura. Le implicature non sono inferenze che traiamo logicamente, sono piuttosto dei meccanismi di formazione e
  • siano descrivibili mediante modelli anche sul campo e chi pensa che inferenze anche provenienti dalla statistica, non risolvano con buon senso, la
  • estreme, quali le visioni allucinatorie, avevano origine nella necessità inconscia di sublimare impulsi aggressivi o una sessualità repressa. Il caso di
  • nelle psicobiografie dei leader politici. Le psicobiografie traggono inferenze dallo sviluppo personale, sociale e politico, a partire dall infanzia
  • rispetto alla memoria procedurale, o implicita, che è una forma di memoria inconscia non intenzionale. Ricordare una lezione di guida specifica è un esempio
  • eseguiamo quando prendiamo decisioni semplici, basandole invece su regole inconsce e concentrandoci su alcuni aspetti della decisione, ignorando gli altri
  • subito messo in attività ed è costretto per sua natura, in modo tanto inconscio che necessario, a produrne subito un altro che insieme al dato includa

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...