Indietro

ⓘ Triathlon




                                               

Triathlon ai Giochi olimpici

Il triathlon è ammesso nel programma olimpico a partire dalledizione di Sydney nel 2000. Questo sport multidisciplinare si svolge in due uniche gare individuali, al maschile e al femminile; è articolato su tre prove di nuoto, ciclismo e corsa a piedi che si svolgono in sequenza senza interruzione. Le distanze adottate nel triathlon olimpico, sia maschile che femminile, sono le seguenti: 1.5 km a nuoto; 40 km in bicicletta e 10 km di corsa.

Triathlon
                                     

ⓘ Triathlon

Il triathlon è uno sport multidisciplinare individuale o a squadre. Dal 2000 è specialità olimpica maschile e femminile. È articolato su tre prove che si svolgono in immediata successione e sono – sia pure basate su diverse distanze a seconda della categoria – comuni a tutti gli atleti: nuoto, ciclismo e corsa. Il tempo totale di gara viene computato comprendendo le transizioni tra una frazione e la successiva, denominate T1 e T2.

                                     

1. Distanze

Le distanze standard nel triathlon sono:

La denominazione "Ironman", che designa la più lunga distanza del triathlon, è un marchio registrato di proprietà di una federazione, la World Triathlon Corporation WTC, che organizza gare periodiche in varie parti del mondo. Le gare non organizzate dalla WTC su tale distanza sono dette più correttamente full distance triathlon.

Altre distanze non ufficiali sono:

  • Doppio Decatriathlon: 20 volte la distanza superlunga in 18 giorni
  • Doppio e triplo Ironman: 2 o 3 volte la distanza superlunga
  • Decatriathlon o Decaironman: 10 volte la distanza superlunga in 9 giorni
                                     

2.1. Competizioni Mondiali

  • Triathlon long distance: una gara non ufficiale di Campionati mondiali di triathlon long distance 4 km di nuoto, 120 km bici e 32 km corsa si è svolta con cadenza annuale a Nizza, dal 1982 al 1993. Nel 1994 la competizione è diventata ufficiale, sotto il patrocinio della ITU e dal 1996 si svolge in località situate in tutto il mondo.
  • Triathlon olimpico: dal 1989 si svolgono con frequenza annua i Campionati mondiali di triathlon. Il titolo di Campione del mondo è stato assegnato con la soluzione di una gara unica dal 1985 al 2008. Dal 2009 lo stesso titolo viene assegnato sulla base di un punteggio cumulato che ogni atleta matura in una serie di gare.
  • Triathlon sprint: dal 2010 si svolge con cadenza annuale la gara valida per i Campionati mondiali di triathlon sprint.
  • Ironman: dal 1978 si svolgono annualmente alle Hawaii i Campionati del mondo Ironman, gara nota con il nome di Ironman Hawaii. Nel 1982 si sono disputate due diverse competizioni, una a febbraio e una a ottobre. I Campionati sono di proprietà della World Triathlon Corporation, che li gestisce annualmente, e vi si può accedere partecipando ad una delle competizioni della serie previste nel mondo ed ottenendo una delle qualifiche messe in palio.
  • Ironman 70.3: dal 2006 una gara annuale dei Campionati del mondo Ironman 70.3 si tiene in località situate in tutto il mondo durante il mese di novembre.
                                     

2.2. Competizioni Giochi

  • Goodwill Games: dal 1994 al 2001 si sono svolte le gare dei Goodwill Games. Le edizioni disputate sono state quella di San Pietroburgo 1994, New York 1998 e Brisbane 2001.
  • Commonwealth: dal 2002 si svolgono le gare dei Giochi del Commonwealth di triathlon. Le edizioni sinora disputate sono state quella di Manchester 2002, di Melbourne 2006, di Glasgow 2014 e di Gold Coast 2018.
  • Olimpici: dal 2000 si svolgono le gare dei Giochi olimpici di triathlon. Le edizioni sinora disputate sono state quella di Sydney 2000, Atene 2004, Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016.
  • Panamericani: dal 1995 si svolgono le gare dei Giochi panamericani di triathlon. Le edizioni sinora disputate sono state quella di Mar del Plata 1995, Winnipeg 1999, Santo Domingo 2003, Rio de Janeiro 2007, Puerto Vallarta 2011 e Toronto 2015
                                     

2.3. Competizioni Continentali

  • Europei: dal 1985 si svolgono con frequenza annua i Campionati europei di triathlon. Il titolo di campione europeo di triathlon viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla ETU – European Triathlon Union.
  • Europei middle distance: dal 1985 al 1994 si sono svolti i Campionati europei di triathlon middle distance. Il titolo di campione europeo di triathlon middle distance è stato assegnato in una gara. La sede della gara annuale veniva stabilita dalla ETU – European Triathlon Union.
  • Campionati oceaniani di triathlon long distance: due edizioni dei Campionati oceaniani di triathlon long distance si sono svolte nel 2007 e nel 2009. Il titolo di campione oceaniano di triathlon long distance è stato assegnato dalla OTU – Oceanian Triathlon Union.
  • Oceaniani: dal 1999 si svolgono con frequenza annua i Campionati oceaniani di triathlon. Il titolo di campione oceaniano di triathlon viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla OTU – Oceanian Triathlon Union.
  • Europei long distance: dal 1985 si svolgono i Campionati europei di triathlon long distance. Il titolo di campione europeo di triathlon long distance viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita dalla ETU – European Triathlon Union.
  • Campionati oceaniani di triathlon sprint: dal 2013 si svolgono con frequenza annua i Campionati oceaniani di triathlon sprint. Il titolo di campione oceaniano di triathlon sprint viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla OTU – Oceanian Triathlon Union.


                                     

2.4. Competizioni Italiani

  • Italiani lungo: si sono svolti con frequenza annua fino al 2011 i Campionati italiani di triathlon lungo. Il titolo di campione italiano di triathlon lungo è stato assegnato in una gara la cui sede era stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
  • Italiani sprint: si svolgono con frequenza annua i Campionati italiani di triathlon sprint. Il titolo di campione italiano di triathlon sprint viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
  • Italiani: dal 1989 si svolgono con frequenza annua i Campionati italiani di triathlon. Il titolo di campione italiano di triathlon viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
  • Italiani medio: dal 2012 si svolgono con frequenza annua i Campionati italiani di triathlon medio. Il titolo di campione italiano di triathlon medio viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
                                     

3. Organizzazioni

La citata World Triathlon Corporation WTC è proprietaria del nome "Ironman" e organizza il campionato del mondo Ironman a Kailua-Kona, Hawaii.

Con lobiettivo di dare allo sport un ente organizzatore ufficiale a livello mondiale, è stato costituito lITU International Triathlon Union, che organizza la coppa del mondo ITU, il campionato del mondo ITU ed altre gare anche in distanza super lunga.

                                     

4. Regole

Lo sport nasce come individuale: sono state quindi dapprima vietate forme di collaborazione tra atleti, come ad esempio il tenere la scia draft di altri triatleti nella frazione ciclistica. Con lintroduzione della disciplina ai giochi olimpici questo divieto è stato fatto decadere, nelle gare organizzate da ITU, sulle distanze olimpiche e inferiori. In molte delle gare amatoriali il divieto invece permane. Pertanto le distanze uguali o al di sotto dellOlimpico rimangono "draft" con scia ammessa a meno che non sia espressamente specificato nel regolamento di gara, e questo premia la collaborazione tra gruppi permettendo di risparmiare energie per la frazione corsa. Nelle gare "no draft" invece va mantenuta una distanza minima di 12 metri, ed anche il sorpasso va effettuato in non più di 25 secondi, pena una ammonizione consistente in una sosta al penalty box per un tempo prefissato; quindi in queste gare latleta può contare solo sulle sue forze e questo rende importanti le tattiche di gara nelleconomia generale della competizione per latleta. nella frazione nuoto non esiste un vincolo specifico sullo stile di nuotata ma, poiché le gare si svolgono in acqua libera, lo stile libero permette la navigazione più efficace rispetto alle boe di virata che contrassegnano il percorso.



                                     

5. Varianti

Sono varianti del triathlon riconosciute dallITU:

  • Italiani duathlon: si svolgono con frequenza annua i Campionati italiani di duathlon. Il titolo di campione italiano di duathlon viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
  • i Campionati europei di duathlon.
  • i Campionati mondiali di duathlon long distance ;
  • i Campionati mondiali di duathlon ;
  • il duathlon, articolato anchesso in tre prove, ma di sole due discipline: la sequenza è infatti composta da una prima frazione di corsa, quindi una di ciclismo, per concludere con unaltra di corsa. Dal 1990 si svolgono con cadenza annuale
  • Dal 1998 si svolgono con cadenza annuale i Campionati europei di winter triathlon.
  • Dal 1997 si svolgono con cadenza annuale i Campionati mondiali di winter triathlon.
  • Il winter triathlon dove le tre specialità sono in successione: corsa, bici mountain bike e sci di fondo.
  • Campionati europei di aquathlon: si svolgono con cadenza annuale.
  • Campionati mondiali di aquathlon: si svolgono dal 1998 con cadenza annuale.
  • L aquathlon che prevede una sequenza ininterrotta di corsa, nuoto, corsa.
  • Campionati italiani di aquathlon: si svolgono con frequenza annua. Il titolo di campione italiano di aquathlon viene assegnato in una gara la cui sede viene stabilita di anno in anno dalla Federazione Italiana Triathlon - F.i.tri.
  • L xterra, una formula particolare del triathlon, detto anche "off-road", la cui caratteristica è quella di prevedere le frazioni ciclistica e podistica su percorsi sterrati e di conseguenza lutilizzo della mountain bike al posto della bici da strada; i percorsi sono più brevi rispetto alle analoghe formule di triathlon su strada. Dal 1996 si svolgono con cadenza annuale i Campionati mondiali di Xterra Triathlon.