Indietro

ⓘ Carl Lampert




Carl Lampert
                                     

ⓘ Carl Lampert

Compì gli studi istituzionali di filosofia e teologia nel seminario maggiore di Bressanone e il 12 maggio 1918 fu ordinato sacerdote dal vescovo Franz Egger: fu cappellano di Sankt Martin a Dornbirn fino al 1930, quando fu inviato al Collegio teutonico di Santa Maria dellAnima di Roma per studiare diritto canonico. A Roma fu nominato monsignore e lavorò presso il tribunale della Rota.

Nel 1938, anno dellAnschluss, tornò in Austria e il 15 gennaio 1939 fu nominato provicario del vescovo di Innsbruck.

Denunciò spesso le ingerenze del regime nazista negli affari ecclesiastici e condannò larresto di Otto Neururer, entrando così in aspro contrasto con il Gauleiter Franz Hofer.

Nel 1940 fu internato tra i prigionieri politici a Dachau e Sachsenhausen, poi, nellagosto 1941, fu inviato al confino in Pomerania, presso Stettino.

Arrestato con laccusa di spionaggio, fu processato ad Halle e condannato alla decapitazione insieme ad altri due sacerdoti oppositori del regime Frederick Lawrence e Herbert Simoleit: la sentenza fu eseguita ad Halle an der Saale il 13 novembre 1944.

                                     

1. Il culto

È stato proclamato beato il 13 novembre 2011 nel corso di una cerimonia celebrata nella chiesa di Sankt Martin a Dornbirn e presieduta dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, in rappresentanza di papa Benedetto XVI.