Indietro

ⓘ Categoria:Storici marocchini




                                               

Marocchino (bevanda)

Il marocchino è una bevanda a base di caffè, latte montato e cacao servita nei bar italiani. Tale bevanda, non derivando direttamente dal caffè ma dal bicerin di Cavour, non può essere propriamente considerata un cappuccino in formato ridotto con aggiunta di cacao.

                                               

Olympique Club de Safi

L Olympique Club de Safi, noto come Olympique de Safi, è una società calcistica marocchina con sede a Safi, in Marocco, fondato nel 1921. Milita nella massima divisione nazionale, la Botola 1 Pro, e disputa le partite casalinghe allo Stade El Massira, che ha una capienza di 15 000 posti.

                                               

Mocaccino

Il mocaccino è una bevanda calda costituita da cappuccino, panna e cioccolata, talvolta con laggiunta di polvere di cacao. Viene solitamente servita al bar in bicchiere di vetro, in modo da rendere visibili gli strati di caffè, cioccolata e schiuma di latte il latte montato. In alcuni locali al posto della cioccolata viene usato un liquore al cioccolato leggermente alcolico. Spesso confuso con il marocchino, il quale, al contrario del mocaccino, non ha cioccolata ma solo caffè, crema di latte e cacao, sempre servito in un bicchiere di vetro. Il mocaccino ha inoltre una qualche similitudine ...

                                               

Ibn Abi Zarʿ

Abū l-Hasan ʿAlī b. ʿAbd Allāh b. Abī Zarʿ al-Fāsī è stato uno storico arabo maghrebino. Autore di unopera storica assai diffusa, intitolata Rawd al-qirtās La rosa di carta, scritta, si dice, su esortazione del sultano merinide Abū Saʿīd ʿUthmān II. Il suo nasab è a volte indicato come ibn ʿAbd Allāh ibn Abī Zarʿ oppure ibn Muhammad ibn Ahmad ibn ʿUmar ibn Abī Zarʿ. Non è chiaro se egli fosse nativo di Fès attuale Marocco, cosa probabile, oppure se la sua nisba sia dovuta al fatto di essersi occupato di tale città. Il titolo completo del suo capolavoro storico è infatti al-Anīs al-mutrib b ...

                                               

Rachid Arma

Alletà di dieci anni, insieme al resto della famiglia, raggiunge il padre, che già nel 1989 aveva lasciato il Marocco per trasferirsi a San Bonifacio, in Italia, per motivi di lavoro. Agli esordi, alterna allenamenti e partite al lavoro in fabbrica come operaio; impegno che successivamente abbandona con il passaggio tra i professionisti.

                                               

Torre di Hassan

La Torre di Hassan è il minareto di una moschea marocchina, rimasta incompleta a Rabat. Iniziata per ordine del sultano Yacoub al-Mansour, la torre doveva essere la più grande del mondo assieme alla adiacente moschea, ma i lavori si interruppero alla sua morte nel 1199. La torre raggiunse solo i 44 metri, circa la metà dellaltezza pianificata, oltre 80 metri. Anche il resto della moschea fu lasciato incompleto, con solo la prima parte delle numerose mura e delle 200 colonne che dovevano essere innalzate. La torre, realizzata in mattoni rossi, i resti della moschea e il moderno mausoleo di ...

                                               

Bir Lehlu

Bir Lehlu è una piccola località situata nel Nord-Est del Sahara Occidentale, a Est del sistema del cosiddetto Muro Marocchino, allinterno dei territori controllati dal Fronte Polisario. Bir Lehlu è la capitale ad interim della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi, mentre la capitale storica e ufficiale secondo la costituzione di tale repubblica del Sahara Occidentale, El Aaiún, si trova sotto il controllo del Marocco. È capoluogo del daira omonimo nella wilaya di Smara. È anche il luogo da dove El Ouali Mustafa Sayed proclamò lesistenza della Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi c ...

                                               

Ahmad al-Araj

Abū l-ʿAbbās Ahmad ibn Muhammad ibn Muhammad al-Hasanī al-Saʿdī, in arabo: ﺍﺑﻮ ﺍﻟﻌﺒﺎﺱ أحمد بن محمد بن محمد الحسني السعدي ‎ più noto come Ahmad al-Aʿraj in arabo: أحمد الأعرج ‎ ossia "Ahmad lo Zoppo", è stato il secondo sultano della dinastia sadiana del Maghreb al-Aqsa. Succedette a suo padre Muhammad al-Qāʾim nel 1517, regnando fino al 1544. Sotto il suo governo la dinastia estese il proprio controllo su Marrakech, la città che diverrà la storica capitale dei sadiani. Morì assassinato nel 1557.

                                               

Bayan

Bayan – khan degli Avari dal 565 al 602 Bayana – termine arabo significante "spiegazione, esposizione" da cui prendono il nome Al-Bayane – quotidiano francofono marocchino Bayan – centro abitato del distretto di Daskəsən, in Azerbaigian Bayan – strumento musicale tradizionale russo Bayan – acronimo del movimento politico filippino Bagong Alyansang Makabayan Bhajan – strumento musicale Tambruo destro di un set di Tabla. Strumento dellindia del nord e pachistano. Bayan – centro abitato del distretto di Oğuz, in Azerbaigian Bayan propriamente Kitāb al-bayān al-mughrib fī ākhbār mulūk al-andal ...

                                               

Mamma mia, la civiltà

Mamma mia, la civiltà! è una delle opere più significative dello scrittore marocchino Driss Chraïbi, che attraverso questo libro si accosta alla trattazione delle tematiche sociali.

                                               

Maghreb (disambigua)

Maghreb Centrale Maghreb – regione storico-geografica dellAfrica settentrionale Estremo Maghreb Maghreb Association Sportive de Fès – società polisportiva marocchina Unione del Maghreb arabo - accordo economico tra i paesi del Maghreb