Indietro

ⓘ Diritto penale




Diritto penale
                                     

ⓘ Diritto penale

Il diritto penale è quella parte del diritto pubblico che prevede lerogazione di sanzioni penali a chiunque commetta azioni che lordinamento giuridico riconosca come reato. La legge penale è solo la legge ordinaria emanata dal parlamento, qualsiasi legge di rango inferiore è valida solo per mere specificazioni tecniche. Essa è valida solo per lavvenire, non si può punire un fatto successo prima della entrata in vigore della legge, quindi la legge penale non ha carattere retroattivo.

                                     

1. Caratteristiche

Lo Stato, proibendo determinati comportamenti umani, classificati come reati, per mezzo di una minaccia di una specifica sanzione afflittiva, ovvero la pena, tutela i valori fondanti di un popolo. Ed è il tipo di sanzione, "la pena", che distingue il reato, lillecito penale, dallillecito civile e dallillecito amministrativo. E ancora, è il tipo di sanzione, cioè "la pena", a distinguere la norma penale da quella civile e amministrativa. La sanzione conseguente alla violazione di un precetto penale è la pena, di forma o gravità diversa a seconda del reato. Gli illeciti penali si distinguono in delitti e contravvenzioni: i primi sono quei reati per cui è prevista la pena dellergastolo, della reclusione, della multa, mentre le contravvenzioni sono quei reati per cui è prevista la pena dellarresto oppure dellammenda. La disposizione penale è quindi composta dal precetto, che proibisce un determinato comportamento umano, e dalla sanzione, che prevede le conseguenze per la violazione del precetto.

È da chiarire che, anche se alcuni reati sono generalmente uguali nei diversi Stati del mondo, le pene possono essere diverse, come pure molti reati sono diversi da Stato a Stato, nel senso sia che si attribuisce una diversa gravità ai medesimi comportamenti asociali sia che ogni stato punisce certi comportamenti ma non certi altri, il tutto secondo levoluzione del diritto e della società nel mondo.

                                     

2.1. Nel mondo Italia

La natura penale della norma sanzionatoria è oggetto, in Italia, di quesiti antichi. "A tutta prima, la risposta si orienta nel senso di ritenere tali solo gli effetti giuridici in peius, espressamente denominati penali. dobbiamo considerare penale l’effetto espressamente così denominato: le pene e oggi possiamo, senza dubbi, aggiungere le misure di sicurezza. Da questa premessa, si fa sempre più strada l’idea" secondo cui le garanzie costituzionali dettate per lirrogazione della pena si applicano a "tutte le leggi che dispongono conseguenze in peius come reazione a ciò che non si deve fare, si pongono, cioè, come reazione all’illecito in quanto tale – ci possono essere, e ci sono, altre finalità perseguite, ma si affiancano a quella di fondo, essenziale, sopra enunciata. Non fanno invece parte del" penale”, per intenderci, gli effetti giuridici in malam partem volti al ristoro, economico o morale, dell’offesa arrecata dall’illecito: risarcimento del danno, riparazione, ripristino dello status quo ante".

                                     

2.2. Nel mondo Unione Europea

La giurisprudenza della Corte di Strasburgo in diverse occasioni ha affermato la natura sostanzialmente penale, ai fini dell’applicazione delle garanzie del giusto processo di cui all’art. 6 CEDU, di sanzioni pur formalmente qualificate come amministrative nell’ordinamento interno degli Stati, purché sia riscontrata la presenza di almeno uno dei criteri cosiddetti" criteri Engel” elaborati dalla stessa giurisprudenza sovranazionale per tale riqualificazione. Perché una sanzione debba considerarsi sostanzialmente penale ai sensi della CEDU occorre che presenti almeno uno di questi caratteri: "la norma che commina la sanzione amministrativa deve rivolgersi alla generalità dei consociati e perseguire uno scopo preventivo, repressivo e punitivo, e non meramente risarcitorio; ovvero la sanzione suscettibile di essere inflitta deve comportare per l’autore dell’illecito un significativo sacrificio, anche di natura meramente economica e non consistente nella privazione della libertà personale".



                                     
  • Codice penale o codice criminale corpo organico di disposizioni di diritto penale Codice penale italiano codice penale attuale della Repubblica Italiana
  • principale: Prova diritto Le prove nel diritto processuale penale italiano sono disciplinate dal Libro III del Codice di Procedura Penale L art.187 comma
  • sostanze stupefacenti. Tullio Padovani, Diritto penale VIII ed.., Milano, Giuffrè, 2006, pp. 5 - 8. Codice Penale 1889: abrogazione. G.U. D.Lgs 13 dicembre
  • Voce principale: Errore diritto Nel diritto penale italiano la summa divisio penalistica dell errore come falsa rappresentazione vede, da un lato, l errore
  • La bigamia, in diritto penale è il delitto previsto e disciplinato dall art. 556 del codice penale ai sensi del quale: Chiunque, essendo legato da matrimonio
  • procedura penale italiano è la raccolta sistematica delle norme che regolano il processo penale italiano. L attuale codice di procedura penale è stato introdotto
  • proprie del diritto penale contenenti precetto e sanzione, che prevedono, cioè, un reato e la relativa pena. Accanto a questi tipi di norma penale si innesta
  • processuale, soprattutto penale Articolo 10 COSTITUZIONE L ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente
  • sostanziato nel diritto di entrambi i soggetti alla ricerca delle prove. Codice di procedura penale Gilberto Lozzi, Lezioni di procedura penale G. Giappichelli

Anche gli utenti hanno cercato:

casi di diritto penale, diritto penale e uomo, rivista diritto penale,

...
...
...