Indietro

ⓘ Androcle




                                     

ⓘ Androcle

Demagogo e avversario politico di Alcibiade, contro il quale testimoniò, e parlò con molta veemenza dello scandalo delle erme 415 a.C.; fu principalmente per causa sua che Alcibiade fu bandito.

In seguito, Androcle fu a capo del partito democratico ateniese; quando però nel 411 a.C. gli oligarchi rovesciarono la democrazia, istituendo il governo dei Quattrocento, Androcle fu condannato a morte e giustiziato.

Aristotele ha conservato una frase di un discorso di Androcle, in cui lui usò una figura scorretta.