Indietro

ⓘ Genere (scienze sociali)




Genere (scienze sociali)
                                     

ⓘ Genere (scienze sociali)

Il genere, in sociologia, è la gamma di caratteristiche che appartengono e distinguono tra mascolinità e femminilità; questa gamma di caratteristiche è variabile a seconda dei contesti storico-sociali e possono includere il sesso biologico, strutture sociali basate sul sesso o identità di genere. Alcune culture hanno specifici ruoli di genere che sono distinti da "uomo" e "donna", come gli hijra dellAsia meridionale. Questi sono spesso indicati come terzo genere.

                                     

1. Etimologia e utilizzo

Il termine deriva dal latino genus e, a partire dallantico francese gendre diffusosi in inglese nella forma gender viene utilizzato per riferirsi ai ruoli di genere come modelli di relazione, aspettative, vincoli ed opportunità diverse. Il termine "genere" si distingue da sesso, che invece rimanda alla natura biologica del maschile e del femminile e quindi alla dimensione genotipica e fisiologica.

Il sessuologo John Money ha introdotto la distinzione terminologica tra sesso biologico maschio genotipicamente XY/femmina genotipicamente XX e genere uomo/donna come modelli di comportamento nel 1955. Prima del suo lavoro, il termine era usato principalmente per le categorie grammaticali. Tuttavia, il significato corrente della parola non è diventato molto diffuso fino agli anni settanta, periodo in cui alcune autrici femministe come Gayle Rubin hanno approfondito lanalisi relativa alla distinzione tra sesso biologico e costruzione sociale del genere. Oggi la distinzione è rigorosamente rispettata in alcuni contesti, in particolare le scienze sociali e documenti scritti dalla Organizzazione Mondiale della Sanità OMS.

Le scienze sociali hanno un ramo dedicato agli studi di genere. Anche altre scienze, come la sessuologia le neuroscienze, sono interessate al tema. Mentre le scienze sociali hanno un approccio al genere come un costrutto sociale, la ricerca nelle scienze naturali indaga se, quanto e come alcune differenze biologiche nei maschi e nelle femmine possono influenzare lo sviluppo del genere negli esseri umani cercando di aggiornare il dibattito in corso. Nella letteratura inglese, si è analizzata una tripartizione tra sesso biologico, identità di genere, e ruolo di genere sociale. Questo analisi è apparsa per la prima volta in un articolo sul transessualismo nel 1978.

                                     

2. Teorie sulla non-conformità di genere e transgender

Cisessuale è il termine talvolta utilizzato per coloro che si riconoscono pienamente nel sesso assegnato alla nascita e si conformano al relativo ruolo di genere. Per indicare le diverse condizioni dei transgender e di coloro che, per identità di genere e/o ruolo di genere, non si conformano al sesso assegnato alla nascita, i movimenti LGBT e alcuni ricercatori hanno proposto diversi termini, alcuni dei quali sono ormai stati ufficialmente accettati dalla American Psychological Association, come quelli riportati nel seguente elenco:

  • MtF: persona di sesso maschile alla nascita che ha assunto, sta assumendo o intende assumere un corpo o unidentità di genere più femminile;
  • Drag queen / drag king: indicano rispettivamente un maschio che assume laspetto del sesso opposto e viceversa, ma questi termini vengono solitamente utilizzati con riferimento a spettacoli;
  • Genderqueer: persona la cui identità di genere non corrisponde né a quella maschile né a quella femminile e che possono considerarsi sia maschi che femmine, privi di genere, capaci di transitare da un genere allaltro genderfluid o appartenenti al cosiddetto terzo sesso;
  • Crossdresser: persona che, a prescindere dallorientamento sessuale e dallidentità di genere, assume un aspetto diverso da quello del sesso assegnato alla nascita;
  • Two-spirit in italiano, due-spiriti: termine utilizzato nella cultura di alcuni gruppi di nativi americani per indicare quegli individui che si identificano sia con i ruoli di genere maschili che con quelli femminili.
  • Gender questioning: individuo in dubbio sulla sua identità di genere;
  • FtM: persona di sesso femminile alla nascita che ha assunto, sta assumendo o intende assumere un corpo o unidentità di genere più maschile;
  • Transessuale: persona che si sta sottoponendo o si è sottoposta a interventi per conformarsi fisicamente alla sua identità di genere, che è diversa rispetto a quella del sesso assegnato alla nascita;
  • Transgenere: termine utilizzato per indicare coloro che presentano una discordanza tra il sesso assegnato alla nascita e la loro identità di genere e/o il loro ruolo di genere;
  • Intersessuale: individuo con una condizione biologica che causa una discordanza tra cromosomi sessuali, organi riproduttivi esterni, organi riproduttivi interni e/o ormoni sessuali;