Indietro

ⓘ Collettivizzazione




                                     

ⓘ Collettivizzazione

La collettivizzazione è una modalità organizzativa introdotta nei Paesi socialisti in campo agricolo. Più esattamente viene introdotto il concetto di collettività agricola, ununità agricola nella quale i contadini non ricevono un salario, ma una quota dei beni prodotti.

                                     

1. Collettivizzazione in Unione Sovietica

LUnione Sovietica intraprese la prima massiccia campagna di collettivizzazione di massa tra il 1929 e il 1933. I contadini sovietici ricevevano un certo tipo di dividendo soltanto dopo che erano stati inviati allo Stato i beni che obbligatoriamente dovevano essere prodotti entro le quote stabilite. Questo è un esempio di collettivizzazione forzata, da non confondersi con la collettivizzazione volontaria, come quella che ha luogo nei Kibbutz israeliani.

                                     
  • periodi successivi: dal 1929 al 1932 furono varate due misure, dette collettivizzazione e dekulakizzazione La prima comporta la fine della proprietà privata
  • Žytomyr. I distretti polacchi furono tra quelli che si opposero alla collettivizzazione e all ateizzazione sovietica. Per ragioni politiche, in quelle aree
  • Energia, incentrata sul piano quinquennale, e La nuova terra sulla collettivizzazione che vengono considerate la sua ultime opere degne di nota. Questi
  • quella della linea del Partito il contadino che si è opposto alla collettivizzazione e all ammassamento dei prodotti agricoli il militare che non ha tradito
  • Milano, Mondadori, 2002, ISBN 978 - 88 - 04 - 47275 - 9. Raccolto di dolore. Collettivizzazione sovietica e carestia terroristica, traduzione di V. De Vio Molone
  • диктатуры. М.: РОССПЭН, 2010. Oleg Khlevniuk, Storia del Gulag : dalla collettivizzazione al grande terrore, traduzione di Emanuela Guercetti, Mondadori, Milano
  • circa un terzo dei membri del Partito comunista di Tuva, e portò alla collettivizzazione delle colture all interno del paese, tradizionalmente nomade. Il nuovo
  • del Nord, all epoca della nazionalizzazione delle imprese e della collettivizzazione delle terre. Parecchie decine di migliaia di persone, perseguitate

Anche gli utenti hanno cercato:

collettivizzazione cina, collettivizzazione forzata cinese,

...
...
...