Indietro

ⓘ Chai (ebraismo)




Chai (ebraismo)
                                     

ⓘ Chai (ebraismo)

Chai è una parola ebraica che appare frequentemente nella cultura degli ebrei; le lettere ebraiche della parola stessa sono spesso usate come simbolo visivo.

                                     

1. Linguistica

La parola è composta da due lettere dellalfabeto ebraico - Chet ח ‎ e Jodh י ‎, che formano "chai", che significa "vivo" o "vivente". Lortografia più comune è appunto "Chai", ma la parola viene occasionalmente scritta "Hai". La pronuncia moderna usuale è con una consonante faringale.

                                     

2. Associazioni numerologiche

Esistono varie speculazioni numerologiche mistiche sul fatto che, secondo il sistema della ghematria, laddizione delle lettere di chai totalizzano il numero 18 cfr. "Lamedvavniks", ecc. Per tale ragione, 18 è un numero spirituale nellEbraismo e molti ebrei come risultato fanno regali di denaro in multipli di 18.

                                     

3. Nella cultura ebraica

Il simbolo Chai viene indossato dagli ebrei intorno al collo, in modo simile ad altri simboli ebraici, come per esempio la Stella di David e la Hamsa.

In ebraico la parola correlata chaya significa "essere vivente" o "animale", e deriva da chai חי ‎, che significa appunto "vita".

Gli ebrei spesso fanno donativi in multipli di 18 come sopra spiegato, e questa usanza viene chiamata "dare il chai". Invii fatti da enti di benevolenza di solito suggeriscono che donazioni di carità vengano eseguite in multipli di chai piuttosto che nei soliti multipli di 25.

Appare inoltre nello slogan ʿam yisraʾel hay! in ebraico: עַם יִשְרָאֵל חַי ‎?, "Viva il popolo di Israele!".

Nello Eurovision Song Contest 1983, che venne tenuto in Germania quarantanni dopo lOlocausto Shoah, Israele partecipò con una canzone intitolata Chai eseguita da Ofra Haza e che includeva le parole Am Yisrael chai.

In Johannesburg Sudafrica, esiste una stazione radio ebraica chiamata "Chai FM".

In una registrazione della BBC del 20 aprile 1945 con i sopravvissuti del campo di sterminio di Bergen-Belsen cinque giorni dopo la loro liberazione, si vede il gruppo che conduce una cerimonia allaperto sul suolo tedesco per la prima volta dallinizio della guerra, con alcuni di loro che stanno ancora morendo nel campo liberato – i sopravvissuti cantano linno che in seguito diverrà linno nazionale di Israele, "Hatikvah". Alla fine dellinno, un uomo urla Am Yisrael Chai, il popolo di Israele è vivo!"