Indietro

ⓘ Psicologo




Psicologo
                                     

ⓘ Psicologo

Lo psicologo è un professionista sanitario che svolge attività di prevenzione, diagnosi, intervento, promozione della salute, abilitazione-riabilitazione, sostegno e consulenza in ambito psicologico, rivolte al singolo individuo, alla coppia, al gruppo e altri organismi sociali o comunità.

Lo psicologo studia, diagnostica e tratta gli stati mentali normali e patologici dei processi cognitivi, emotivi, sociali e comportamentali osservando, interpretando e registrando come gli individui si relazionano tra loro e nei loro contesti.

Sono specifici della professione di psicologo tutti gli strumenti le tecniche conoscitive e di intervento relative a processi psichici basati sullapplicazione di principi, conoscenze, modelli o costrutti psicologici.

                                     

1. Attività professionale

Lattività professionale dello psicologo può inserirsi allinterno di due categorie generali: quella applicativa, che include gli psicologi che esercitano la loro professione e quella orientata alla ricerca o allinsegnamento che include "scienziati" o "studiosi". Allinterno di queste due categorie vi sono psicologi specializzati in uno o più settori, ad esempio: clinico, cognitivo, delletà evolutiva, dinamico, forense, lavorativo, neuropsicologico, sessuologico, scolastico, sociale e in numerosi altri ambiti; raggiungendo un pubblico molto diversificato: bambini, adolescenti, adulti, anziani, coppie, famiglie, organizzazioni sociali e imprese.

Lo psicologo svolge la sua attività professionale sia come libero professionista sia come lavoratore dipendente, presso strutture pubbliche e private.

Generalmente lo psicologo è in grado di offrire una gamma di servizi professionali, tra cui:

  • Attività di consulenza psicologica counseling, per la definizione di problemi e la risoluzione di difficoltà relative a processi evolutivi o involutivi, a fasi di transizione e stati di crisi, rinforzando la capacità di scelta, di problem solving e di cambiamento.
  • Trattamenti a scopo preventivo e curativo della salute mentale e del benessere psicologico di singoli soggetti, coppie, famiglie e organizzazioni sociali.
  • Attività finalizzate a riabilitare, reintegrare, recuperare o compensare abilità o competenze che hanno subito una modificazione, un deterioramento o una perdita.
  • Attività didattica e di formazione inerenti gli ambiti teorici della psicologia le sue applicazioni.
  • Interventi di riabilitazione, rieducazione funzionale e integrazione sociale.
  • Diagnosi sul funzionamento psichico e comportamentale - sia normale che patologico disturbi mentali - tramite colloquio clinico, osservazione e somministrazione di test psicologici e altri strumenti standardizzati.
  • Attività finalizzate a sensibilizzare, educare, informare ed anticipare atteggiamenti, comportamenti e condotte a rischio o da perseguire.
  • Progettazione e sviluppo di programmi di intervento finalizzati al miglioramento della qualità della vita.
  • Sostegno psicologico e attività di tipo supportivo che permettono la continuità e il contenimento delle condizioni di benessere della persona.
  • Sperimentazione e ricerca in psicologia relative allattività clinica, al disagio mentale, a particolari processi cognitivi, emotivi e comportamentali, ecc.
  • Valutazioni e approfondimenti su aspetti, struttura e processi di personalità, modalità relazionali, livelli di competenza cognitive, opinioni, atteggiamenti, bisogni, motivazioni, idoneità psicologica, ecc.;

Gli psicologi generalmente non prescrivono farmaci, tuttavia in alcuni Stati hanno la possibilità di prescrizione. Ad esempio, in cinque stati degli Stati Uniti, gli psicologi con formazione post-laurea post-doctoral training in psicofarmacologia clinica hanno ottenuto lautorizzazione a prescrivere farmaci per il trattamento dei disturbi mentali.

LAPA American Psychological Association ha riconosciuto 56 classificazioni professionali per gli psicologi, tra cui Society of Counseling Psychology, Society of Clinical Psychology, Society for Health Psychology e Rehabilitation Psychology.

                                     

2. Caratteristiche della figura professionale

In molti paesi del mondo per poter esercitare la professione di psicologo è necessario essere in possesso di un idoneo titolo di studio, aver svolto dei tirocini professionali nonché appartenere ad un ordine professionale / essere iscritto ad un albo/board di natura pubblicistica: tuttavia, la regolamentazione relativa allabilitazione professionale è diversa da nazione a nazione.

Diversi ordinamenti prevedono inoltre la possibilità che la professione possa essere esercitata sia in forma individuale che associata. Allinterno dellUnione europea valgono le regole della Direttiva 2005/36/CE che disciplina la libera circolazione dei professionisti.

                                     

2.1. Caratteristiche della figura professionale Italia

In Italia, la professione di Psicologo è una professione sanitaria, ordinata dallo Stato con specifiche previsioni legislative. Per la Legge Italiana istitutiva della professione L. 18/02/89, n. 56 Ordinamento della professione di psicologo ", la professione di Psicologo comprende "luso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito".

Per esercitare la professione di psicologo è necessario:

  • superare un Esame di Stato di abilitazione alla professione suddiviso in quattro prove tre scritte e una orale;
  • aver conseguito una laurea magistrale LM-51 o V.O. in psicologia;
  • aver completato un tirocinio post-lauream, presso strutture pubbliche o private ritenute idonee dallOrdine, della durata di un anno suddiviso in due semestri. Il tirocinio deve riguardare almeno 2 aree tra psicologia generale, psicologia clinica, psicologia sociale e psicologia dello sviluppo;
  • iscriversi allapposito Albo professionale.

NellAlbo professionale dellOrdine degli psicologi sono istituite la sezione A e la sezione B:

  • agli iscritti nella sezione A spetta il titolo professionale di "Psicologo";
  • agli iscritti nella sezione B spetta il titolo professionale di "Psicologo iunior ", a cui è possibile accedere dopo il conseguimento della laurea Triennale di ambito psicologico classe L-24, lo svolgimento di tirocinio semestrale e specifico Esame di Stato. Gli iscritti della Sezione B hanno alcune limitazioni in merito alle attività professionali da loro svolgibili autonomamente, delineate dalla L.170/2003.

Lo psicologo si occupa di una serie di interventi in diversi ambiti professionali ; si occupa anche di consulenza psicologica counselling, psicopatologia e psicologia clinica, intervenendo nelle situazioni, personali e relazionali, che generano sofferenza e disagio.

La qualifica di psicologo non abilita allesercizio della psicoterapia; il ruolo professionale di psicoterapeuta è aperto a psicologi e medici, che abbiano conseguito requisiti formativi supplementari specializzazione post-lauream quadriennale, in una scuola pubblica o privata riconosciuta dal MIUR e conseguente "annotazione" sullAlbo.

Allo stato attuale dicembre 2017 in Italia sono presenti oltre 105.000 psicologi, nella quasi totalità iscritti alla Sezione A dellAlbo gli iscritti allAlbo B sono circa 280.



                                     

2.2. Caratteristiche della figura professionale Controversie con altre professioni

Possono verificarsi possibili sovrapposizioni tra lo psicologo e altre figure professionali le cui competenze ed eventuali riconoscimenti dipendono dalla legislazione delle varie nazioni. Alcune sovrapposizioni riguardano soprattutto il counselor e il mediatore familiare.

In Italia il counselor è figura di natura privatistica, non corrispondente a percorsi universitari, non ordinistica e priva di univoca formazione non è necessaria la laurea; il parere del Consiglio Nazionale dellOrdine degli Psicologi, anche sulla base di Sentenze di Cassazione, è che il "counseling" esercitato da non psicologi rischi di sovrapporsi indebitamente agli atti professionali tipici e riservati agli Psicologi.

                                     

2.3. Caratteristiche della figura professionale Legislazione a tutela della professione

Lart. 348 del codice penale italiano prevede e punisce chiunque eserciti una professione per lesercizio della quale è prevista lammissione ed iscrizione a speciali albi o elenchi, senza esserne stato abilitato a norma di legge. Nel caso della figura dello psicologo sono state emanate diverse Sentenze per una maggiore tutela della professione. Soprattutto al fine di discernere le pratiche del professionista psicologo da diverse altre figure che possono incorrere nel reato di esercizio abusivo della professione. Segue un elenco di alcune di queste sentenze.

  • Sentenza Corte di Cassazione n.39339/2017
  • "Costituisce esercizio abusivo di professione: l’attività costituisce unattività di diagnosi e di terapia che, nonostante la genericità delle indicazioni contenute nella legge professionale 18 febbraio 1989, n. 56, è certamente intimamente connessa alla professione di psicologo, costituendo espressione della specifica competenza e del patrimonio di conoscenze della psicologia".