Indietro

ⓘ Controllo sociale




Controllo sociale
                                     

ⓘ Controllo sociale

Il controllo sociale è linsieme delle attività dirette a controllare e ad uniformare il comportamento degli individui in una società, facendo rispettare le norme le aspettative di gruppo sociale o politico dominante.

                                     

1. Caratteristiche

Secondo il pensiero di Émile Durkheim, il controllo sociale rappresenta lidea che la società possa influenzare in modo coercitivo il comportamento del singolo soggetto, andando a generare, talvolta, comportamenti di rifiuto dello status quo e comportamenti anti-convenzionali. Egli concepiva la società come una entità esterna allindividuo, che esiste prima di esso e che ne influenza il comportamento. Celebre la sua affermazione: "La società perpetua se stessa", con cui è possibile comprendere il significato che il sociologo attribuiva alla società ed il suo potere.

Il filosofo Danilo Campanella ha introdotto il concetto di "controllo dallalto" ossia quello dei mass media al servizio del potere politico. Secondo lautore i media le nuove tecnologie della terza rivoluzione industriale avrebbero trovato il pieno sviluppo negli anni settanta, sviluppatisi dopo le contestazioni del sessantotto

Per il politologo Giovanni Sartori il controllo sociale sarebbe un fenomeno tipico del postmodernismo, in particolare riferimento alla nascita del quinto potere, che avrebbe decostruito luomo a immagine e somiglianza del capitalismo. Questo è un processo antropologico uniformativo, che, secondo il filosofo e saggista Noam Chomsky conduce ad un medesimo modello di vita per un unico tipo di cittadino: pacifista, lavoratore, consumatore.

                                     

2. Tipologia

In ogni società il controllo sociale opera sullindividuo su due livelli:

  • Primaria. Viene condotta dalla famiglia, comporta una prima elementare assimilazione delle norme sociali.
  • Il controllo informale, o interno, corrisponde al processo di socializzazione. Questa è distinta in
  • Secondaria. Viene condotta dagli altri gruppi di appartenenza quali ad es. il gruppo dei pari o le istituzioni scolastiche.
  • Il controllo formale, o esterno, è il controllo attuato dalle istituzioni, dalle norme penali e dalle sanzioni, ossia da agenti esterni che sorvegliano la condotta dellindividuo.
                                     
  • dell Organismo sociale Dreigliederung des sozialen Organismus detta anche Tripartizione o Triarticolazione, è un modello sociale ideato da Rudolf
  • Commissione di Indagine sull Esclusione Sociale istituita con legge 328 2000. Una definizione sociologica di esclusione sociale è quella di: processo multidimensionale
  • previdenza sociale fu perciò accorpato con il solo Dipartimento per la solidarietà sociale dando luogo al Ministero del lavoro e delle politiche sociali Col
  • società su larga scala, vedi Ingegneria sociale scienze politiche L ingegneria sociale dall inglese social engineering nel campo della sicurezza
  • cattolica in relazione ai problemi di natura sociale ed economica del mondo contemporaneo. L espressione Dottrina Sociale della Chiesa DSC fu coniata nel 1941
  • La teoria sociale cognitiva o teoria sociocognitiva riveste un ruolo estremamente importante nella psicologia sociale contemporanea, in particolare sul
  • modello sociale identico, ma il Welfare state in Europa condivide alcune caratteristiche generali, tra le quali, generalmente, protezione sociale per tutti

Anche gli utenti hanno cercato:

controllo sociale attivo, il controllo sociale e le sue forme, teoria del controllo sociale sociologia,

...
...
...