Indietro

ⓘ Abram Il'ič Jampol'skij




                                     

ⓘ Abram Ilič Jampolskij

Ha studiato violino con Sergej Korguev allievo di Lipót Auer al Conservatorio di San Pietroburgo, diplomandosi nel 1913, e composizione con Nikolaj Sokolov, Jāzeps Vītols e Maksimilian Štejnberg. Si è trasferito a Mosca nel 1920, dove è divenuto spalla dellorchestra del Teatro Bolšoj e poi è entrato al Conservatorio di Mosca, presso il quale è divenuto insegnante nel 1926 e direttore del dipartimento di violino dieci anni dopo. Ha insegnato anche presso lAccademia di Musica Russa Gnesin e dal 1922 al 1936 è stato membro dellorchestra Persimfans.

Ha ricevuto il titolo di Artista benemerito della RSFSR nel 1937 e di dottore delle arti nel 1940.

                                     

1. Didattica

Grande insegnante, Jampolskij è stato uno dei padri della moderna scuola violinistica russa, e la sua didattica si sviluppava lungo tutto il percorso formativo, dai primi passi alla maturità artistica degli allievi, unendo un attento sviluppo della tecnica strumentale in tutti i suoi aspetti allattenzione per la sensibilità musicale dellesecutore. Tra i suoi allievi spiccano i nomi di Leonid Kogan, Julian Sitkoveckij, Jurij Jankelevič, Igor Bezrodnyj, Michail Fichtengolc, Mark Lubotskij, Jakov Boroditskij, Boris Gol’dštejn, Elizaveta Gilels, Jakov Rabinovič, Isaak Žuk e suo nipote Izrail Markovič Jampolskij.

                                     

2. Pubblicazioni

Jampolskij ha scritto materiale musicale di vario genere, soprattutto trascrizioni per violino e pianoforte e cadenze O metode raboty s učenikom, Mosca, 1968.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...