Indietro

ⓘ Categoria:Fenomenologia




                                               

Fenomenologia

La fenomenologia è una disciplina filosofica fondata da Edmund Husserl, membro della Scuola di Brentano, che designa altresì lo studio dei fenomeni in ambito filosofico per come questi si manifestano, nella loro apparenza, alla coscienza intenzionale del soggetto, indipendentemente dalla realtà fisica esterna, il cui valore di esistenza viene messo per così dire "tra parentesi". La fenomenologia ha avuto una profonda influenza sullesistenzialismo in Germania e Francia, ma anche sulle scienze cognitive odierne e nella filosofia analitica.

                                               

Fenomenologia della vita

La fenomenologia della vita o fenomenologia materiale è una parte della Fenomenologia sviluppata dal filosofo francese Michel Henry a partire dalla sua opera fondamentale su LEssenza della manifestazione e che studia la vita soggettiva dellindividuo colta nella sua realtà patetica e affettiva come impressione pura.

                                               

Fenomenologia di Monaco

La cosiddetta Fenomenologia di Monaco si riferisce al gruppo di filosofi, psicologi e fenomenologi che studiarono e lavorarono a Monaco di Baviera allinizio del XX secolo, quando Edmund Husserl pubblicò la sua opera fondamentale, le Logische Untersuchungen che diede inizio al movimento fenomenologico. A quel tempo alcuni degli allievi di Theodor Lipps, organizzati nello Psychologische Verein, in particolare Adolf Reinach, Johannes Daubert ed Alexander Pfänder, furono ispirati dal lavoro di Husserl e lo presero come punto di riferimento per fare filosofia. Intorno al 1905 molti degli alliev ...

                                               

Lebenswelt

Il concetto di Lebenswelt rimanda al pensiero di Edmund Husserl e possiede, nellambito della filosofia fenomenologica, una caratteristica ambivalenza. Da un lato, significa luniverso dellautoevidenza, come fondamento antropologico di ogni determinazione nella relazione delluomo con il mondo, al contempo, però, contraddistingue anche il mondo della vita concreto, visibile e pratico. Questa ambivalenza introduce una distinzione nel significato di Lebenswelt che separa nettamente tra un mondo della vita astorico e uno mutabile e storico, tra quello universale e quello concreto, tra singolare ...

                                               

Psichiatria fenomenologica

La psichiatria fenomenologica è quella corrente psichiatrica che, più di tutte, nel corso del Novecento fino a oggi, ha cercato di intrecciare un rapporto stretto, vitale e costitutivo con la filosofia, in particolare quella di Edmund Husserl e quella di Martin Heidegger. In tal senso, essa" ha come oggetto un soggetto, una persona, analizzata e descritta nelle sue emozioni, nei suoi pensieri, nelle sue fantasie, nelle sue immaginazioni: nei suoi modi di essere che non si identificano nel comportamento ma nei significati che si esprimono in ogni singolo comportamento”. Per gli psichiatri c ...

                                               

Umore

L umore è uno stato danimo persistente, che differisce dalle emozioni, dai sentimenti e dagli affetti per il fatto di essere meno specifico, meno intenso e meno suscettibile di essere provocato da uno stimolo o un evento recente. Lumore può avere una connotazione positiva o negativa. Nel linguaggio comune si parla a seconda dei casi di "malumore", "humour", o in genere di "cattivo" o "buon umore", per indicare una varietà di atteggiamenti che possono andare dalleuforia e lentusiasmo fino allirritabilità, alla depressione o alla malinconia. Queste disposizioni, soggette ad avere anche un de ...