Indietro

ⓘ Fortunato Bartolomeo De Felice




Fortunato Bartolomeo De Felice
                                     

ⓘ Fortunato Bartolomeo De Felice

Nato a Roma da una famiglia di origine napoletana, studiò presso i frati minori riformati e nel 1746 divenne professore di fisica a Napoli. Era il 2 ° Conte di Panzutti.

A causa dello scandalo suscitato dalla scoperta della sua relazione con la contessa Panzutti, nel 1757 fuggì a Berna, facendosi protestante lanno seguente in seguito si sposò due volte e fondando una famosa stamperia a Yverdon nel 1762, che pubblicò, tra laltro, le sue voluminose opere storiche e filosofiche e la sua Encyclopedie ou dictionnaire universel raisonné des connaissances humaines 42 vol., 1770-1780, con la quale egli volle contrapporre allenciclopedia francese, giudicata incompiuta e sovrabbondante, unenciclopedia protestante, dalle idee politiche, sociali e religiose moderate.

Dai suoi tipi uscirono:

  • Supplemento al Dizionario 6 volumi, 1775-76
  • Lezioni di logica 1770
  • Principii del diritto della natura e delle genti 1769
  • Elementi del governo interiore di uno stato 1781
  • Dizionario universale ragionato delle umane cognizioni 42 volumi, 1770-75
  • Tavole 10 volumi, 1775-80, in collaborazione con Eulero, Dupuis, Lalande, Haller e altri
  • Sul modo di formare la mente ed il cuore dei fanciulli 1763
  • De Newtoniana attractione, adversus Hambergen 1757
  • Quadro filosofico della religione cristiana 1757

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...