Indietro

ⓘ Land der Berge, Land am Strome




Land der Berge, Land am Strome
                                     

ⓘ Land der Berge, Land am Strome

Joseph Haydn nel 1797 compose una melodia come inno dellimperatore dAustria Francesco I. Il testo cominciava così: Gott erhalte Franz, den Kaiser, unsern guten Kaiser Franz. Alla morte di Francesco, il testo venne modificato in Gott erhalte unsern Kaiser Dio conservi il nostro imperatore. Su questa base musicale viene attualmente cantato Das Lied der Deutschen, inno della Repubblica Federale Tedesca. Dopo la fine della monarchia, nel 1918, allinizio linno rimase senza testo, poi il cancelliere Karl Renner decise di farne comporre uno nuovo. Il compositore Wilhelm Kienzl 1857-1941 lo realizzò, una musica poco espressiva e banale, sul testo dello stesso Renner - da ciò luso di indicare linno come Renner-Kienzl-Hymne fino al 1929, quando lo scontento generale fece sì che venisse riadottato il vecchio inno imperiale di Haydn, ma con il nuovo testo Sei gesegnet ohne Ende "Che tu sia benedetto senza fine" dal 1929 al 1938), finché nel 1938 lAustria fu annessa al Terzo Reich, seguendone le sorti fino al 1945. Siccome dal 1922 linno imperiale di Haydn era divenuto inno della Germania, lAustria riebbe così sempre la stessa musica, ma con il testo tedesco.

Il governo austriaco nel secondo dopoguerra, visto le vicende connesse al nazismo che avevano compromesso la musica di Haydn, scelse una melodia attribuita a Mozart, la Cantata K 623ª Per la chiusura della loggia massonica, un brano maestoso e solenne che i musicologi oggi tendono ad attribuire a un suo discepolo, Johann Holzer anche se non esistono prove e sono stati prodotti nuovi argomenti a favore di Mozart; lattribuzione al maestro salisburghese resta tuttavia incerta, e indisse un concorso nazionale con un premio di 10 000 scellini per selezionare il testo ufficiale.

Il concorso venne alla fine vinto da Paula von Preradović, poetessa di origini croate e dellantica nobiltà viennese, il cui componimento Land der Berge, Land am Strome è dal 25 febbraio 1947 il testo ufficiale dellinno nazionale austriaco.

Linno così definito è rimasto praticamente invariato fino ad oggi, anche se in alcune occasioni non sono mancati tentativi di restaurazione dellantica melodia di Haydn e di modifica del testo della von Preradović.

Ultimamente è stato proposto di modificare il testo cancellando i passi ritenuti maschilisti grandi figli, cori fraterni, proposta arenatasi in un primo tempo per lopposizione di alcuni schieramenti politici, e infine accolta nel 2012. Nel gennaio 2010 la cantante pop austriaca Christina Stürmer presentò una versione pop dellinno Heimat bist du großer Söhne und Töchter "Sei la terra di grandi figli e figlie" come parte della campagna del Ministero Austriaco delleducazione. Stürmer fu citata in giudizio per violazione di copyright dal patrimonio di Paula von Preradović, ma fu successivamente autorizzata dalla Corte Suprema austriaca che la chiamò "una semplice modernizzazione".

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...