Indietro

ⓘ Tutta colpa del vulcano




Tutta colpa del vulcano
                                     

ⓘ Tutta colpa del vulcano

Tutta colpa del vulcano è un film del 2013 diretto da Alexandre Coffre.

La commedia trae spunto da un fatto realmente accaduto nel 2010, quando a seguito dellenorme quantità di cenere generata da uneruzione di un vulcano in Islanda, il traffico aereo in Europa venne paralizzato per motivi di sicurezza.

                                     

1. Trama

Alain e Valérie sono divorziati e in eterno conflitto. Quando la giovane figlia Cécile decide di sposarsi in un piccolo villaggio della Grecia, i due, ignari luno dellaltro, si imbarcano sullo stesso aereo per raggiungerla.

Sfortuna vuole che proprio mentre sono pronti per decollare venga decretata linterruzione di tutte le attività aeree sui cieli europei a causa delleruzione dellEyjafjallajökull in Islanda. Costretti a terra, Alain preferisce noleggiare unauto, vedendo che lex moglie aveva preferito il bus: invece questa dopo pochi minuti lo raggiunge. Inizia così un viaggio avventuroso nel quale i due, attraverso Germania, Austria, Slovenia, Croazia e Albania, riusciranno in fine a raggiungere Corfù appena in tempo per assistere al matrimonio della figlia. Durante il viaggio, dopo aver distrutto unauto, rubato un furgone, unauto della polizia e un aereo da turismo, distrutto anche questo, tentato di uccidersi a vicenda e abbattuto accidentalmente unaquila durante una festa in Albania, i due riscoprono il piacere di stare insieme e così alla fine, dopo aver fatto onore alla figlia, si consegnano serenamente alla polizia greca.

                                     

2. Accoglienza

A fronte di un grande budget di circa 23 milioni di euro, il film ha incassato in tutto il mondo poco più di 17 milioni, deludendo soprattutto in Francia. Si tratta perciò del secondo flop consecutivo per Dany Boon, dopo Un piano perfetto dellanno precedente.