Indietro

ⓘ Tribano (Buie)




Tribano (Buie)
                                     

ⓘ Tribano (Buie)

Dopo la caduta dellImpero romano dOccidente in Istria si insediarono i bizantini, seguiti per un breve periodo dai Longobardi e poi nuovamente dai bizantini dal 774. Nel 788 i Franchi, sotto il comando di Carlo Magno occupò lIstria inglobandola nel Regnum Italiae. Nel 952 limperatore Ottone I obbligò il re dItalia Berengario II a rinunciare alle contee" Friuli et Istria”, unendole al Impero romano-germanico. Nel 1420 Tribano divenne definitivamente possesso veneziano; quando cadde Venezia passò sotto dominio austriaco.

Con la pace di Presburgo seguì il destino degli ex possedimenti veneziani entrando per un breve periodo nel Regno dItalia napoleonico. Successivamente tornò ad essere nelle mani dellImpero austro-ungarico. Dopo la prima guerra mondiale entrò a far parte del Regno dItalia, nella provincia dellIstria. Tra il settembre 1943 e il maggio 1945 fu occupata dai tedeschi Zona doperazioni del Litorale adriatico. Nel giugno 1945 entrò a far parte Territorio Libero di Trieste; a seguito del Memorandum di Londra, dal 1954 entrò definitivamente a far parte della Jugoslavia. Dal 1991 Tribano fa parte della Croazia.

                                     

1. Monumenti e luoghi dinteresse

  • La chiesa di San Giorgio fu consacrata nel 1758 dal vescovo Marino Bozzattini. Fu costruita sulla pianta di una vecchia chiesa risalente al 1656. Sulla destra si trova il campanile risalente al 1872 il quale termina a cuspide quadrangolare.
                                     

2. Società

Evoluzione demografica

Abitanti censiti

Il censimento austriaco del 1910 registrava nel comune catastale di Tribano 327 abitanti, per il 98% italiani.

Etnie

Il censimento riguarda i paesini di Tribano e Bibali.