Indietro

ⓘ Diocesi di San Gallo




Diocesi di San Gallo
                                     

ⓘ Diocesi di San Gallo

La diocesi di San Gallo è una sede della Chiesa cattolica in Svizzera immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2017 contava 261.690 battezzati su 650.134 abitanti. È retta dal vescovo Markus Büchel.

Con le sole diocesi di Basilea e – più limitatamente - di Coira, la diocesi di San Gallo gode in virtù del concordato tra Canton San Gallo e Santa Sede del 1845 del privilegio di una procedura di elezione del vescovo concordata fra il Capitolo della cattedrale e il Papa.

                                     

1. Territorio

La diocesi comprende i cantoni di San Gallo, Appezzello Interno e Appenzello Esterno, nella Svizzera nordorientale.

Sede vescovile è la città di San Gallo, dove si trova la cattedrale di San Gallo, antica chiesa dellabbazia omonima.

Il territorio si estende su 2.429 km² ed è suddiviso in 142 parrocchie, raggruppate in 8 decanati: Altstätten, Appenzello, Gossau, Rorschach, Sargans, San Gallo, Uznach e Wil-Wattwil.

                                     

2. Storia

Fino agli inizi dellOttocento, i territori dellodierna diocesi facevano parte della diocesi di Costanza. Tuttavia, con laffermazione del principato abbaziale di San Gallo 1613, gli abati vi esercitarono una effettiva giurisdizione non solo temporale, ma anche ecclesiastica; per esempio, data la vastità della diocesi di Costanza, erano gli abati che eseguivano le visite pastorali nei territori di loro competenza, in ottemperanza alle decisioni del concilio di Trento.

Con la soppressione della diocesi di Costanza, i territori dellodierna diocesi furono annessi a quelli della diocesi di Coira 1819. Il mancato accordo sulla creazione di una abbazia territoriale, determinarono la Santa Sede allerezione della diocesi di San Gallo il 2 luglio 1823 con la bolla Ecclesias quae antiquitate di papa Pio VII. La nuova diocesi, che comprendeva il solo canton San Gallo, fu tuttavia unita aeque principaliter a quella di Coira, senza cioè un proprio vescovo residenziale.

Questa situazione non riscosse molto successo. Alla morte del vescovo Karl Rudolf von Buol-Schauenstein 1833, il Gran Consiglio sangallese dichiarò unilateralmente la fine dellunione con Coira, decisione che fu de facto riconosciuta dalla Santa Sede nel 1836, quando papa Gregorio XVI nominò per la diocesi di San Gallo un vicario apostolico nella persona di Johann Peter Mirer. La ripresa delle trattative tra le autorità cantonali e la Santa Sede, portarono al concordato del 7 novembre 1845, a seguito del quale papa Pio IX pubblicò l8 aprile 1847 la Instabilis rerum. Con questa bolla il pontefice riorganizzava la diocesi di San Gallo, de iure separata da Coira, e nominava come primo vescovo il medesimo vicario Johann Peter Mirer.

Gli articoli 5-12 del concordato stabilirono anche la normativa che regola lelezione del vescovo. Spetta infatti al capitolo della cattedrale la nomina del nuovo vescovo, scelto fra una lista di sei nomi. Dal 1938 questa lista deve essere approvata preventivamente dalla Santa Sede; inoltre, papa Giovanni Paolo II stabilì nel 1995 una nuova restrizione, imponendo al capitolo lobbligo di non rendere pubblico il nome del nuovo eletto, prima della istituzione canonica da parte di Roma.

Nel 1866 i cantoni di Appezzello Interno e Appenzello Esterno furono ceduti dalla diocesi di Coira a quella di San Gallo. Su questi cantoni tuttavia, il vescovo di Coira esercita solo le funzioni di amministratore apostolico.

Fin dal 1823 fu istituito il seminario diocesano, che nel 1839 venne trasferito nellex monastero delle suore benedettine a Sankt Georgen. Nel 1857 venne aperto anche il seminario minore, che fu chiuso durante il periodo del Kulturkampf. Nel 1932 si celebrò il primo sinodo diocesano, convocato e diretto dal vescovo Alois Scheiwiler; lo Scheiwiler fu anche lunico vescovo svizzero a condannare apertamente lantisemitismo e la persecuzione nazista degli ebrei.

                                     

3. Cronotassi dei vescovi

  • Sede unita aeque principaliter con la diocesi di Coira 1823-1847
  • Augustin Egger † 3 luglio 1882 - 12 marzo 1906 deceduto
  • Ferdinand Rüegg † 16 maggio 1906 - 14 ottobre 1913 deceduto
  • Karl Johann Greith † 16 marzo 1863 - 17 maggio 1882 deceduto
  • Markus Büchel, dal 6 luglio 2006
  • Johann Peter Mirer † 20 aprile 1847 - 30 agosto 1862 deceduto
  • Robert Bürkler † 16 dicembre 1913 - 28 maggio 1930 deceduto
  • Ivo Fürer 30 marzo 1995 - 16 ottobre 2005 ritirato
  • Joseph Hasler † 18 aprile 1957 - 24 marzo 1976 ritirato
  • Alois Scheiwiler † 28 agosto 1930 - 20 luglio 1938 deceduto
  • Otmar Mäder † 25 marzo 1976 - 24 settembre 1994 ritirato
  • Joseph Meile † 26 settembre 1938 - 6 gennaio 1957 deceduto

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...