Indietro

ⓘ Animazione educativa




Animazione educativa
                                     

ⓘ Animazione educativa

Con lespressione animazione educativa si intende lutilizzo dellanimazione in educazione, ovvero limpiego dei metodi e delle tecniche ludico-espressive per realizzare dei processi educativi. In poche parole, lanimazione educativa rappresenta la traduzione del gioco in uno strumento pedagogico.

Lanimazione educativa si basa sullidea che le attività educative siano efficaci solo se vengono" animate”, proposte con" anima”, offrendo significati esistenziali, sociali, affettivi e cognitivi. Pertanto, lanimazione educativa, oltre a comprendere il concetto di divertimento, è finalizzata al cambiamento, alla crescita, a una maggiore conoscenza e consapevolezza di sé.

                                     

1. Cenni storici

Lidea di coniugare animazione ed educazione, ludicità ed istruzione, sta alla base delle esperienze dellattivismo pedagogico che ebbe origine alla fine del XIX secolo. Leducazione attiva, secondo John Dewey, esponente principale di questo metodo educativo, doveva includere tanto il gioco quanto il lavoro, doveva tenere presenti sia gli aspetti culturali richiesti dalla società sia le caratteristiche uniche e irripetibili dei singoli allievi. Infatti, si riconosceva che il gioco, nonostante sia retto da un sistema di regole, concede agli allievi di esprimersi creativamente, in quanto essi hanno un peso nellinterpretazione o modifica delle regole stesse. Così, caratterizzando il lavoro con latteggiamento proprio del gioco, si cercava di dare anima al lavoro scolastico rendendolo ludico, ma non dispersivo ed evasivo.

Tuttavia, lorigine dellanimazione educativa, così comè definita, come animazione legata ai processi educativi, che si avvalgono di metodologie e tecniche ludico-espressive per coniugare anima e azione, è molto più recente. Lanimazione educativa è apparsa in Italia alla fine degli anni sessanta come forma di protesta contro una scuola tradizionale, rigida e statica, che si riteneva avesse bisogno di un intervento trasformativo, che desse anima ai contenuti e ai metodi scolastici. A tal fine occorreva valorizzare attività creative, espressive, artistiche e ludiche, soprattutto da svolgere in gruppo, promuovendo linterazione e la comunicazione. Questa strada venne intrapresa inserendo persone esterne alla scuola, gli animatori, il cui intervento era distinto da quello dellinsegnante. Questi doveva farsi carico del processo di apprendimento, per la cui attuazione gli strumenti espressivi non erano considerati un elemento esclusivo. Infatti, si tendeva a separare il serio dal divertente, il culturale dallespressivo.

Con gli anni lanimazione educativa si è sviluppata attraverso studi e tecniche relative al lavoro e alle dinamiche di gruppo, alle attività creative e ludiche, finalizzate a favorire la partecipazione e la cooperazione e a facilitare il processo di insegnamento/apprendimento e di crescita, veicolando messaggi educativi e significativi. In altre parole, lanimazione educativa ha soprattutto lo scopo di sviluppare le potenzialità dei ragazzi, valorizzando le loro peculiarità e al contempo la dimensione del gruppo, come luogo elettivo per costruire conoscenze e sviluppare competenze. Si tratta, dunque, di predisporre le condizioni di accoglienza, serenità, condivisione, ascolto, fiducia e aiuto reciproco, promuovendo un atteggiamento ludico non solo in ciò che si propone, ma anche nel modo in cui si fa e nel senso che se ne dà.

                                     

2. Caratteristiche dellanimatore educativo

Per poter arricchire leducazione attraverso lanimazione si richiedono da parte dellanimatore educativo capacità comunicative, espressive e operative ma anche la consapevolezza di sé e la capacità di assolvere il ruolo di moderatore allinterno delle dinamiche di gruppo. Oltre alle competenze professionali, per un insegnante che vuole essere veramente animatore, sono indispensabili delle competenze personali, che riguardano il suo modo di essere e di vivere il ruolo professionale. Tali caratteristiche sono: la disponibilità a mettersi in gioco, cioè essere coinvolti e interessati a ciò che si fa ed essere disponibili allascolto, ma con il necessario distacco che una funzione formativa richiede; unapertura mentale e affettiva, tale da avere una visione del mondo forte, ma non rigida, sempre costruita nel rispetto delle diversità; competenze comunicative, dirette a promuovere il dialogo e linterazione, nel senso non di una trasmissione, ma di una costruzione condivisa della conoscenza. Infine, il docente animatore deve saper vivere la propria professione con leggerezza ed umorismo, con la consapevolezza che i momenti di animazione devono essere vissuti come leggeri e divertiti, inseriti nella zona del gioco, quindi nel contesto protetto del" come se”, dove si può vivere metaforicamente la realtà. Pertanto, egli deve saper assumere latteggiamento ludico come filosofia di vita, come modo profondo di rapportarsi agli altri e agli eventi della vita.

                                     
  • Centro Orientamento Educativo - Racines Noires - Ecrans Nord - Sud - CCAS Sembène Ousmane, Edizione COE Centro Orientamento Educativo Milano, African Cartoon
  • maggio 1984 è stato un illustratore, animatore e sceneggiatore di film di animazione statunitense. Figlio di emigranti cefaludesi Giuseppe Joseph e Concetta
  • avrebbe avuto dei seguiti. 1968 - The Alphabet t.l.: L alfabeto combina animazione in stop motion e recitazione. Lo stile surrealista della trama racconta
  • Ward Kimball. È un cortometraggio educativo prodotto dalla Walt Disney Productions che combina sequenze in animazione con riprese in live action di tipo
  • già Tezuka Osamu Productions Doga - bu è uno storico e celebre studio di animazione giapponese, fondato nel 1961 da Osamu Tezuka. Forte dell esperienza e
  • una biblioteca, un archivio, due riviste Narcomafie e Animazione Sociale percorsi educativi rivolti a giovani, operatori e famiglie. Il Gruppo Abele
  • internazionale di animazione a Tehran, 2001, Premio speciale della Giuria Europe Italy 2001 - Anima Mundi, 9º Festival internazionale di animazione in Brasile

Anche gli utenti hanno cercato:

animazione culturale didattica, metodo dell animazione,

...
...
...