Indietro

ⓘ Calcio Catania 2014-2015




                                     

ⓘ Calcio Catania 2014-2015

Il 23 giugno 2015 esplode una nuova bufera che travolge la società etnea, accusata di aver truccato e comprato alcune partite del campionato cadetto appena concluso, al fine di evitare la retrocessione in Lega Pro della squadra rossoazzurra. Linchiesta, denominata I treni del gol, coordinata dalla Procura di Catania, porta allarresto di sette dirigenti fra cui quelli del presidente Antonino Pulvirenti, dellad e procuratore sportivo Pablo Cosentino, dellex direttore sportivo Daniele Delli Carri, oltre a due procuratori e due gestori di scommesse online, destinati agli arresti domiciliari. Laccusa che viene contestata è di frode sportiva e truffa.

Il 20 agosto 2015 il Tribunale Nazionale della FIGC stabilisce la retrocessione in Lega Pro con 12 punti di penalizzazione e una multa di 150.000 euro più i 300.000 ad Antonino Pulvirenti con 5 anni di squalifica ed i 50.000 a Pablo Cosentino, squalificato per 4 anni. Il 29 agosto la Corte dAppello Federale della FIGC riduce la penalizzazione a 9 punti.

                                     

1. Divise

Per la stagione 2014-2015, lo sponsor tecnico rimane Givova, mentre nelle divise, oltre al main sponsor TTT Lines, si aggiunge Fortè, catena di supermercati.

Nelle prime tre gare ufficiali, i rossoazzurri hanno giocato con la prima divisa della stagione precedente. Il kit casalingo è stato reso noto solo in occasione della quarta giornata di campionato, Catania-Modena del 20 settembre 2014. Esso è composto da una maglia rossa con palo centrale azzurro, spezzando quindi la tradizione delle strisce rossoazzurre; i pantaloncini sono azzurri, così come i calzettoni. La seconda divisa è gialla con decorazioni rossoazzurre, mentre la terza divisa, utilizzata per la prima volta in campionato contro il Perugia il 13 settembre, è blu navy, con decorazioni rossoazzurre. La divisa da portiere invece è completamente verde.