Indietro

ⓘ Maestro di Badia a Isola




Maestro di Badia a Isola
                                     

ⓘ Maestro di Badia a Isola

Maestro di Badia a Isola è stato un pittore italiano.

Lartista, già identificato da alcuni studiosi con lo stesso Duccio di Buoninsegna in una fase giovanile, potrebbe essere stato un emulo piuttosto che un precoce seguace di Duccio, da cui ha ripreso la solidità plastica e certi preziosismi, questi ultimi da riferire al gusto bizantineggiante propria dei pittori senesi più arcaici.

La studiosa Coor-Achenbach nel 1955, individuando qualche richiamo nella pittura di Ugolino di Nerio, aveva anche proposto la sua identificazione con il padre di Ugolino, il pittore Nerio.

                                     

1. La Maestà eponima

Lanonimo pittore deve il suo nome alla Maestà un tempo conservata proprio nella chiesa di San Salvatore a Abbadia a Isola, presso Monteriggioni, ed oggi ospitata nel Museo civico e darte sacra di Colle di Val dElsa.

Il dipinto, una tempera e oro su tavola, misura 205x125 cm e raffigura una Madonna col Bambino in trono e due angeli. La Madonna, avvolta in un manto scuro e lumeggiato a oro, sostiene dolcemente il Bambino che accenna un gesto benedicente; è assisa su un trono marmoreo frontale ma con un accenno di prospettiva, ai lati del quale sono raffigurati due angeli. Alcune caratteristiche di stile rimandano ancora a certe soluzioni cimabuesche come il naso a forcella dei volti, ma la composizione generale e limpianto architettonico del trono indicano la conoscenza delle innovazioni della pittura di Giotto.

                                     

2. Altre opere

Al Maestro di Badia a Isola sono anche da riferire, in base a considerazioni stilistiche:

Affreschi

  • Agnello mistico e due angeli, frammentario
  • Madonna col Bambino e san Francesco Montepulciano, chiesa di San Biagio
                                     

2.1. Altre opere Tavole

  • San Paolo, San Giovanni Evangelista, San Pietro, frammenti South Hadley Massachusetts, Mount Holyoke College Art Museum)
  • Cristo Redentore benedicente e angeli, coronamento della pala ubicazione sconosciuta
  • San Giovanni Battista, 62x30 cm
  • Madonna col Bambino, frammento di 40x41 cm Utrecht, Museo Arcivescovile
  • Madonna col Bambino, tempera su tavola, 65x50 cm, ;
  • polittico, tempera su tavola, già nella collezione Ramboux e poi smembrato e disperso
  • Maestà tempera su tavola, 172x103 cm
  • Madonna con Bambino in trono e angeli, tempera su tavola, 230x142 cm Washington DC, National Gallery of Art, inv. 1961.9.77 - Kress 2063), dalla chiesa dei SS. Quirico e Giulitta di San Quirico dOrcia
  • Madonna col Bambino e due angeli dossale, 124x147 cm Montepulciano, Museo comunale
  • Madonna col Bambino, tempera su tavola Indianapolis IN, The Clowes Fund, Fine Arts Department)


                                     
  • oppure al Maestro di Badia a Isola oppure ancora a Guido di Graziano. L opera, collocata in posizione centrale nell area presbiterale, proprio al di sopra
  • ma non oltre il 1173. Badia a Isola era la XVI submansio della via Francigena secondo l itinerario di Sigerico arcivescovo di Canterbury che nel 994
  • Ambrogio di Baldese Lippo d Andrea? e altri. Notevole anche un Compianto su Cristo morto di Ridolfo del Ghirlandaio. Maestro di Badia a Isola Maestà
  • Monterotondo è una località del comune di Badia Tedalda, compresa nell isola geografica di Ca Raffaello, exclave della regione Toscana immersa nella
  • senese Maestro di Badia a Isola lo stesso Duccio di Buoninsegna del primo periodo, più stilisticamente orientato verso Cimabue, e il senese Guido di Graziano
  • recentemente attribuita al Maestro di Badia a Isola l Incoronazione della Vergine, ultimamente ricondotta al senese Jacopo di Mino del Pellicciaio la
  • of Ireland, oggi riferita invece al senese Maestro di Badia a Isola Proprio alla cultura senese prima di Duccio hanno guardato gli ultimi studi su queste
  • di prima generazione, furono attivi tra il 1290 e il 1320 circa e includono il Maestro di Badia a Isola il Maestro di Città di Castello, il Maestro degli
  • a 4.269 abitanti 2011 L isola fu nota nell antichità con tre denominazioni che si succedettero a seconda del periodo storico. Il poeta Nicandro di
  • 28 di Duccio, la Madonna col Bambino del Maestro di Badia a Isola e la Crocifissione con san Francesco di Ugolino di Nerio. Sono di allievi di Duccio