Indietro

ⓘ Un corso in miracoli




Un corso in miracoli
                                     

ⓘ Un corso in miracoli

Un corso in miracoli è un testo ricevuto mediante un dettato interiore e pubblicato nel 1975 dalla "Foundation for Inner Peace" per opera di due psicologi statunitensi: Helen Schucman e il suo capo, William Thetford.

"Nulla di ciò che è reale può essere minacciato. Nulla di irreale esiste."

Con queste parole inizia il corso, formato da tre libri: Il Testo, il Libro degli Esercizi e il Manuale per gli Insegnanti.

                                     

1. Storia

Nellottobre del 1965 Helen Schucman, che lavora nella facoltà di psicologia della Columbia University, ode una voce interiore che le dice: "Questo è un Corso in Miracoli, prendi appunti per favore". La voce è tanto ripetitiva e insistente da esserne terrorizzata, teme di essere diventata pazza. Non riuscendo a sopportare più la tensione, decide di parlare della voce con William Thetford, il suo capo, che, rendendosi conto dello stato angoscioso nel quale lei si trova, per tranquillizzarla le propone di fare come la voce suggerisce, prendere appunti del Corso in Miracoli.

Decidono insieme che lei prenderà nota stenografica delle istruzioni ricevute e consegnerà la trascrizione a Thetford, in questo modo lui potrà rendersi conto se gli scritti siano davvero il prodotto di una mente malata o riportino invece un messaggio sensato.

Dopo le prime trascrizioni entrambi si rendono conto di trovarsi in presenza di una dettagliata narrazione che può ben essere definita come un trattato di "psicologia spirituale".

Durante larco di sette anni tutti gli appunti vengono raccolti nel libro intitolato Un Corso in Miracoli. Lautrice riferisce che la voce interiore si sarebbe presentata come Gesù. Il testo viene pubblicato per la prima volta in inglese nel 1975 dalla "Foundation for Inner Peace", in seguito è stato tradotto in 23 lingue e altre traduzioni sono in corso dopera.

                                     

2. Testo e princìpi

Nellintroduzione: "Non è proposto perché diventi la base per un altro culto. Il suo unico scopo è fornire un modo attraverso il quale alcune persone saranno in grado di trovare il loro Insegnante Interiore".

La pubblicazione si compone di tre parti libri, racchiusi in un unico volume: TESTO, LIBRO DEGLI ESERCIZI, e MANUALE PER GLI INSEGNANTI.

Lo scopo è quello di aiutarci a risvegliarci dallo stato in cui ci troviamo che il Corso definisce come lillusione" o il sogno".

In altre parole, quella che percepiamo come la realtà quotidiana è una illusione, né più né meno lo stesso stato in cui ci troviamo durante la notte quando siamo immersi nel sonno e sogniamo, solo al nostro risveglio la mattina successiva ci rendiamo conto che si trattava di una illusione che appariva estremamente vivida e reale. Il Corso spiega che anche tutto ciò che percepiamo nelle ore che definiamo di veglia è un sogno, unillusione, per renderci conto di questo è necessario risvegliarsi, a risveglio avvenuto saremo in grado di renderci conto che in Realtà siamo Uno col Creatore, non i piccoli e vulnerabili corpi che percepiamo essere.

Il testo sostiene che non ci sarebbe nessun mondo al di fuori di noi, e che semmai questo sarebbe solo una proiezione di ciò che è in noi, nella nostra mente. Ciò significherebbe che i problemi fisici, finanziari, sociali eccetera, non sarebbero causati da quanto accade al di fuori di noi, ma da quello che è dentro la nostra mente, che sarebbe anche il luogo dove dovrebbe esserci la risposta, ovvero il "miracolo".

Essendo un insegnamento non dualistico presenta delle affinità con lAdvaita Vedanta.

                                     
  • dall atteggiamento tenuto nei confronti del miracolo di Bolsena del 1266. La diversa disposizione ha anche ragioni politiche: i miracoli eucaristici infatti contraddicevano
  • di Goethe. Al termine di via del Corso si trovano le due chiese di Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli che affacciano su Piazza del Popolo
  • dei Miracoli o della Madonna dei Miracoli è sita in località Miracoli nel comune di Casalbordino, paese della provincia di Chieti. È meta di un pellegrinaggio
  • In caduta libera è un album de I Gatti di Vicolo Miracoli pubblicato nel 1975 da CBS. L album è il primo inciso dalla formazione a quattro che contempla
  • Mansueti, Lazzaro Bastiani e Benedetto Diana. Il tema era quello dei miracoli di un frammento della Vera Croce, che era stato regalato alla confraternita
  • Il miracolo eucaristico di Lanciano sarebbe accaduto nella cittadina abruzzese di Lanciano nella prima metà dell VIII secolo: mentre un sacerdote stava
  • Vergine dei Miracoli e l area ad esso adiacente, con l ingresso al museo della chiesa. Venne intitolata al pontefice Pio IV nel 1955 in occasione del
  • 390005 La chiesa di San Francesco o santuario del Miracolo Eucaristico si trova in corso Roma a Lanciano, in provincia di Chieti. È annessa all omonimo convento
  • Il professor Layton e la maschera dei miracoli レイトン教授と奇跡の仮面 Reiton - kyōju to kiseki no kamen? è un videogioco rompicapo sviluppato dalla Level - 5 per
  • di un lavoratore che rimane vittima delle disgrazie più cattive... è il secondo singolo del gruppo cabarettistico veronese I Gatti di Vicolo Miracoli pubblicato
  • Allegri, Il sangue di Dio. Storia dei miracoli eucaristici, Ancora, 2005 Raffaele Iaria, I miracoli eucaristici in Italia, Paoline Editoriale Libri, 2005

Anche gli utenti hanno cercato:

un corso in miracoli semplice,

...
...
...