Indietro

ⓘ Scala Z




Scala Z
                                     

ⓘ Scala Z

Nel modellismo ferroviario la scala Z indica un rapporto di riduzione reale/modello 1:220. Lo scartamento è di 6.5 mm. Fu introdotta nel 1972, frutto dellingegno di Helmut Killian, ingegnere capo della casa tedesca Märklin. La lettera Z era stata scelta pensando che, nel futuro, non sarebbe stato possibile realizzare modelli commerciali più piccoli della Z. Ha avuto grande diffusione nei paesi di area germanica e negli Stati Uniti, mentre in Italia non ha riscosso molto successo, raccogliendo solo alcune centinaia di appassionati. Essendo il materiale di questa scala molto piccolo, si possono costruire diorami completi in poco spazio, e persino nelle valigie. A causa delle dimensioni ridotte, del peso ridotto delle locomotive, a volte sorgono problemi con i meccanismi delicati delle locomotive, in particolare la presenza di polveri e sporcizia sui binari che possono impedire la trasmissione di energia tra la ruota e rotaia. Una manutenzione accurata e corretta è necessaria per un funzionamento privo di problemi. Il sistema di alimentazione è a due conduttori in corrente continua, alla tensione di 10 volt. La produzione in scala Z, e la realizzazione di plastici da parte delle associazioni, è regolata dalle Norme NEM.

                                     

1. La scala Z Italiana

Sebbene la stragrande maggioranza di modelli industriali riproducano materiale rotabile tedesco, svizzero, statunitense o giapponese, esiste la possibilità di mettere insieme una discreta collezione di modelli italiani in scala Z. Ciò è possibile perché:

  • alcuni piccoli produttori artigianali forniscono modelli italiani in piccola serie;
  • esistono anche alcuni modelli di mezzi italiani fra i modelli industriali;
  • infine esistono molti modelli che possono essere costruiti a partire da scocche, telai e parti prodotte con la tecnologia di stampa 3D.
  • ci sono poi modelli italiani che possono essere ricavati da corrispettivi modelli tedeschi;

Un articolo sul sito Scalaenne dà uno stato della disponibilità nel 2018 di modelli italiani nelle categorie 1.2.3.4.

                                     

2. La scala Z negli Stati Uniti

La scala Z negli Stati Uniti è prodotta principalmente dalla American Z Lines AZL e dalla Microtrains.

Anche Märklin produce modelli di rotabili USA. A carico del modellista/collezionista resta però la necessità di risolvere lincompatibilità degli accoppiatori con i prodotti tedeschi, in quanto i produttori americani ricorrono a ganci di tipo tra loro differente, e soprattutto assolutamente incompatibili con il classico gancio "fishhook" letterale "amo da pesca", inventato e utilizzato da Märklin per tutti i suoi modelli, e diffuso anche tra i piccoli produttori europei.

                                     

3. I binari

I binari della scala Z sono prodotti dalla Märklin, senza massicciata, con il binario flessibile e di recente anche con le traversine di color cemento.

Lovale base è di 29 cm x 30 cm circa

Esistono anche altri binari, come quelli della Microtrains, prodotti con massicciata e con lovale base di 56 cm x 36 cm circa, che però si possono trovare solo sul sito del produttore.

La statunitense Atlas Model Railroad Co. produce un sistema di binari elementare, composto da binario flessibile, deviatoi destro e sinistro, e incrocio a 19°.

Anche la giapponese Rokuhan produce un completo sistema di binari con massicciata e raggi variabili. Con la sua speciale serie denominata Z-Shorty è possibile allestire il più piccolo ovale realizzabile con materiale commerciale, di 165 mm x 105 mm, costituito da elementi tecnicamente ed esteticamente compatibili con il resto della sua produzione.

La britannica PECO produce un unico binario flessibile.

Esistono anche una serie di piccoli produttori che consentono la costruzione di binari in scala Z a partire da componenti.



                                     

4. Modelli Statici

La De-Agostini modelspace UK ha creato una collezione di modelli statici di treni in scala Z. La collezione chiamata Legendary Trains ha anche contenuto una versione semplificata e ridotta a 3 vetture del Settebello.

                                     
  • invertendo nuovamente la marcia e percorrendo, nel complesso, un percorso a forma Z che impediva fughe di rotabili dalla rimessa. La piattaforma di giratura attualmente
  • La seguente lista elenca le strutture cosmiche a grande scala a noi note, di maggiori dimensioni. L unità di misura impiegata è l anno luce la distanza
  • Scala Kolacny Brothers è un coro belga di voci femminili diretto da Stijn Kolacny e arrangiato e accompagnato al piano da Steven Kolacny. Formatosi
  • e rimasto allo stadio di sviluppo. Designato inizialmente Dornier Do 335 Z e basato sul Dornier Do 335 Pfeil B era caratterizzato da una configurazione
  • Leonviola 1963 Senza cielo 1940, storia È caduta una donna 1941 Documento Z 3 1942 La zia di Carlo 1943, adattamento Senza una donna 1943, dialoghi
  • attacco, la Z - 9W Attack e la Z - 9G Night Attack che si aggiungono alle varie versioni di trasporto e collegamento Z - 9, Z - 9A, Z - 9B, Z - 9A ECM importante
  • processori z AAP non sono più supportati. A partire da z OS V1.11, z OS consente l esecuzione di workload eleggibili per z AAP su processori z IIP. IBM Z Integrated

Anche gli utenti hanno cercato:

binari flessibili scala z,

...
...
...