Indietro

ⓘ Soprannomi di rotabili ferroviari




                                     

ⓘ Soprannomi di rotabili ferroviari

Il materiale rotabile viene a volte identificato con soprannomi, dati da amministrazioni ferroviarie o costruttori, o da semplici ferrovieri e utenti.

Il soprannome può riferirsi allaspetto del mezzo, allorigine americana, giapponese. anche in maniera scherzosa, come Ljudmilla, Iwan, Sergej che denotano tutti dei mezzi prodotti nei paesi socialisti su progetto russo.

A volte è un epiteto determinato da difetti caratteristici, altre volte è un soprannome coniato dai costruttori o dai gestori della rete in cui circola, diventando così ufficiale.

Agli albori della storia delle ferrovie, quando i costruttori erano ancora pochi e principalmente artigianali, non era raro che la locomotiva fosse chiamata col nome del costruttore: in Francia, ad esempio, la grande fama del costruttore Thomas Crampton spinse ad associare il nome stesso del costruttore ad una moltitudine di veicoli, fino a renderlo coincidente con la stessa idea di treno passeggeri tanto che questi presero il nome comune di le Crampton.