Indietro

ⓘ Giovanbattista Marotti




Giovanbattista Marotti
                                     

ⓘ Giovanbattista Marotti

Il Marotti torna per la seconda volta a Montemarciano, stavolta per rimanervi in pianta stabile, mettendo a frutto lesperienza compiuta nel settore edilizio e nei rapporti con il mondo bancario. Nel 1879 si fa eleggere consigliere comunale, dove ricchezza e conoscenze gli consentono di mettere a punto una fitta rete di interessi clientelari allo scopo di condizionare a proprio favore le scelte urbanistiche del comune. Un valido aiuto gli viene dal fratello Cesare che lo assiste nella commissione edilizia, Sindaco dal 1888 al 1902, ma per quanto preso dalledilizia non disdegna di continuare a operare nel campo della rotaia. Nel 1881 ottiene lappalto per la costruzione delle linee tranviarie a cavalli di Ancona, che avrebbe continuato a dirigere fino alla sua scomparsa. Opera del Marotti sono, a Montemarciano, il Cimitero comunale, lacquedotto, e diverse nuove strade. Nel 1885 fa approvare un nuovo regolamento sul decoro urbano, le cui regole restrittive su risanamento e pulizia degli edifici fa buon gioco alla sua impresa per i relativi appalti.

Nel 1893 viene nominato membro della Deputazione Provinciale di Ancona in rappresentanza del mandamento di provenienza. Muore a Roma, dove si trova per alcuni impegni politici, alletà di 74 anni. Lascia un eredita di oltre 500.000 lire in contanti e altre 200.000 in partecipazioni azionarie di vario tipo, ma i suoi eredi la moglie, il figlio Ernesto e una nipote, si disinteressano completamente delle sue attività, cedute a terzi a buon prezzo.

                                     
  • milioni di lire stanziati allo scopo Geisser invia a Roma l ing. Giovanbattista Marotti suo collaboratore da diversi anni e rinomato professionista nel
  • luglio 1881 al conferimento della concessione all imprenditore Giovanbattista Marotti che fu altresì autorizzato a edificare uno stabilimento balneario
  • Charles Lennox Richardson, mercante britannico 1862 17 aprile - Giovanbattista Marotti ingegnere e architetto italiano 1908 21 aprile - Adrien René
  • 1826 Salvatore Calandruccio, e entomologo italiano n. 1855 Giovanbattista Marotti ingegnere e architetto italiano n. 1834 1913 - John Pierpont
  • 1826 Salvatore Calandruccio, e entomologo italiano n. 1855 Giovanbattista Marotti ingegnere e architetto italiano n. 1834 4 aprile Antonio Colocci
  • presidente della Società anonima Marotti - Frontini finanziariamente garantita dal banchiere torinese Ulrich Geisser: al Marotti sceso a Roma per attuare le
  • patria 1969. La fondazione Giambattista Vico voluta da Gerardo Marotta presidente dell Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, con sede nella