Indietro

ⓘ Categoria:Composizione musicale




                                               

Composizione (musica)

In musica, la composizione è il processo creativo che concepisce unopera darte e il prodotto stesso dellatto. Il musicista che compone è detto compositore. Essa, nella tradizione europea colta, presuppone lo studio di numerose discipline, quali larmonia, il contrappunto, lorchestrazione, e di tutte le regole proprie delle diverse forme musicali. Nellambito del jazz e più in generale delle musiche fondate sullimprovvisazione o almeno in cui limprovvisazione ha parte rilevante, si parla a volte di "composizione musicale estemporanea". Il termine "composizione musicale" può anche indicare il ...

                                               

Arrangiamento

Con arrangiamento, in musica, si indica il lavoro di organizzazione strumentale e strutturale di una data composizione, allo scopo che essa suoni secondo la forma musicale desiderata. Il processo di arrangiamento parte, generalmente, dalla scelta del genere musicale in cui si vuole arrangiare il pezzo. Il processo può includere, al suo interno: lo sviluppo di una struttura complessa ; la riarmonizzazione, qualora la sequenza di accordi di partenza sia non corrispondente allo stile musicale di arrivo; la scelta degli strumenti da utilizzare in base al genere del brano. Se ladattamento music ...

                                               

Assolo

In musica un assolo, o solo, è una breve sezione solistica presente in un brano, oppure un brano musicale eseguito da un unico suonatore o cantante. Colui che suona da solo in una composizione o in una parte di un brano musicale viene detto solista. Lassolo, inteso come breve esecuzione solistica, a volte con virtuosismi, può esistere in ogni genere musicale.

                                               

Basso albertino

Il basso albertino è un particolare tipo di accompagnamento, spesso usato nellepoca classica, e talvolta in quella romantica. Il nome deriva dal compositore Domenico Alberti, il quale lo utilizzò ampiamente nelle sue opere, anche se non fu il primo a usarlo. Il basso albertino è una sorta di accordo spezzato, ovvero arpeggiato, le cui note sono eseguite ciclicamente nellordine: bassa, alta, media, alta secondo la loro altezza. Questo modello di accompagnamento contribuisce, soprattutto nel pianoforte, a creare un sottofondo liscio, sostenuto e scorrevole. Esso si presenta anche in figurazi ...

                                               

Basso continuo

Il basso continuo è la parte musicale di una partitura in cui è notata la linea più grave di una composizione. Esso fu regolarmente utilizzato in tutti i generi musicali vocali e strumentali a partire dallinizio del XVII secolo fino al cadere del XVIII. Nel basso continuo viene notata in forma sintetica, su un unico rigo, la parte degli strumenti ad esso solitamente destinati. Grazie anche alle indicazioni numeriche, talvolta ma non necessariamente, presenti sulle note del basso continuo, gli esecutori potevano estemporaneamente realizzare per esteso larmonia del brano mediante una success ...

                                               

Bordone (musica)

In musica, il bordone, in inglese drone, è un effetto armonico o monofonico di accompagnamento, in cui una nota o un accordo sono suonati in modo continuo per buona parte o per lintera composizione, sostenuti o ripetuti, e spesso determinano la tonalità della composizione stessa. Luso sistematico del bordone ha origine nella musica antica dellAsia di sudovest, per poi diffondersi nellIndia dellest, nel nord e nellovest dellEuropa e nel sud dellAfrica. Allo stesso tempo, un bordone è la parte di uno strumento musicale che produce note sostenute, generalmente senza una particolare attenzione ...