Indietro

ⓘ OA vz. 27




OA vz. 27
                                     

ⓘ OA vz. 27

La Obrněný automobil vzor 27 era unautoblindo cecoslovacca, usata da diversi eserciti durante la seconda guerra mondiale. Furono costruiti 15 esemplari, dei quali 9 furono impiegati dalla Wehrmacht dopo loccupazione tedesca della Cecoslovacchia e 3 cedute allalleata Repubblica Slovacca, al marzo 1939. La Romania requisì 3 autoblindo alle truppe ceche li rifugiatesi dopo linvasione ungherese della Carpato-Ucraina nello stesso mese. Tutte vennero utilizzate per compiti addestrativi o di sicurezza interna durante la guerra.

                                     

1. Storia

Germania

La Germania nazista requisì 9 autoblindo di preda bellica dopo loccupazione tedesca della Cecoslovacchia, ma nessuna di questa fu impiegata in servizio.

Slovacchia

Tre OA vz. 27 furono requisiti dalla Repubblica Slovacca alla dichiarazione di indipendenza del marzo 1939, ma furono relegate a compiti addestrativi e infine demolite nel febbraio 1943.

                                     

1.1. Storia Cecoslovacchia

In servizio lautoblindo si dimostrò robusta, facile da manutenere ed efficace nel tiro, dopo laggiunta di mire ottiche per le mitragliatrici. I limiti erano principalmente da ricondurre al peso eccessivo ed allalto costo. Sei veicoli vennero inizialmente assegnati al Reggimento corazzato di Milovice, mentre i rimanenti 9 andarono alla cavalleria. A metà degli anni trenta le forze corazzate vennero riorganizzate: il 1º Reggimento corazzato ricevette altre 3 blindo, per un totale di 9, mentre il 2º Reggimento corazzato di Olomouc ed il 3º di Turčiansky Svätý Martin ne ebbero 3 ciascuno. Le vz. 27 furono largamente impiegate nella repressione delle proteste e delle violenze dei tedeschi dei Sudeti, istigati dal Sudetendeutsche Partei e dal Sudetendeutsche Freikorps di Konrad Henlein, tra maggio e ottobre 1938. Dopo la Conferenza di Monaco un plotone di vz. 27 furono inviate come rinforzo in Slovacchia e Rutenia, dove entrarono in azione contro le forze di Ungheria e Polonia che tentavano di sconfinare. Un plotone di 3 blindo difese la Carpato-Ucraina a marzo 1939 dagli attacchi ungheresi, ma fu obbligato a rifugiarsi in Romania.

                                     

1.2. Storia Germania

La Germania nazista requisì 9 autoblindo di preda bellica dopo loccupazione tedesca della Cecoslovacchia, ma nessuna di questa fu impiegata in servizio.

                                     

1.3. Storia Slovacchia

Tre OA vz. 27 furono requisiti dalla Repubblica Slovacca alla dichiarazione di indipendenza del marzo 1939, ma furono relegate a compiti addestrativi e infine demolite nel febbraio 1943.

                                     

1.4. Storia Romania

Non si conosce molto della carriera operativa degli OA vz. 27 in Romania dopo che un plotone ceco si era rifugiato in territorio rumeno a marzo 1939. Furono impiegate per compiti di sicurezza interna. Due furono distrutte durante un bombardamento americano su Ploiești nellestate del 1944.

                                     

2. Tecnica

Lo scafo corazzato della vz. 27 era costituito da un telaio di angolari montato su uno chassis a longheroni appositamente progettato. Le piastre corazzate erano rivettate agli angolari del telaio. II telaio era a doppia guida, anteriore e posteriore. Entrambi gli assi erano motori e sterzanti, ma non contemporaneamente: una leva di inversione selezionava la direzione di marcia ed un solo assale motore. Lequipaggio accedeva al vano di combattimento tramite dai portelli laterali e da una botola sulla torretta. Il pilota frontale sedeva a destra ed aveva a disposizione una finestra protetta da un portello corazzato, munito di feritoia per la guida a portelli chiusi. Il mitragliere sedeva a fianco al pilota ed aveva a disposizione un suo portello. Il pilota contromarcia sedeva sul lato sinistro, vicino al mitragliere che azionava una mitragliatrice Schwarzlose M07/12 raffreddata ad acqua, su supporto sferico con un settore di brandeggio in fuga di 72°. Il mitragliere sedeva in una piccola torretta troncoconica, con un settore di 360°, e disponeva di un portello di osservazione frontale, di feritoie laterali e di un faro di ricerca corazzato su braccio mobile sul retro. La torretta era armata di una Schwarzlose M07/12 su supporto sferico; altri due supporti sferici erano disponibili su ciascun lato della torretta. Allinterno del vano di combattimento era trasportata una mitragliatrice leggera ZB vz. 26. La riserva di bordo era di 5.750 munizioni.

Il motore era uno Škoda da 5.7 l, raffreddato ad acqua, 4 cilindri a benzina, erogante 60 hp, montato frontalmente nel veicolo. Esso consentiva una velocità di 35 km/h. Il mezzo poteva attraversare una trincea di 0.4 m, un gradino di 0.2 m ed un guado di 0.3 m.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...