Indietro

ⓘ Alexandru Cisar




Alexandru Cisar
                                     

ⓘ Alexandru Cisar

Il 22 aprile 1920 papa Benedetto XV lo nominò vescovo di Iași. Ricevette lordinazione episcopale il 15 agosto successivo nella cattedrale di San Giuseppe a Bucarest dallarcivescovo metropolita di Bucarest Albinus Raymund Netzhammer. Prese possesso della diocesi il 25 agosto.

La diocesi contava più di 100 000 cattolici suddivisi in 244 parrocchie, raggruppate in 5 decanati e servite da 53 sacerdoti. Ogni sacerdote aveva la responsabilità dalle 5 alle 18 chiese. Una delle sue prime attività fu la riapertura del locale seminario, chiuso fin dallo scoppio della prima guerra mondiale, per promuovere le vocazioni al presbiterato e la formazione del clero. Nel 1921 le parrocchie della Bessarabia, provincia annessa al Regno di Romania dopo la fine della guerra, furono unite alla sua diocesi.

Dopo il ritiro dellarcivescovo Raymund Netzhammer, il 12 dicembre 1924 da papa Pio XIlo nominò arcivescovo metropolita di Bucarest. Prese possesso dellarcidiocesi il 22 marzo successivo. Rimase amministratore apostolico di Iași fino al 1925, quando fu chiamato a succedergli Mihai Robu. Promosse il restauro e la realizzazione di edifici di culto. Il 5 giugno 1930 venne istituita la provincia ecclesiastica di Bucarest.

Tra il 1949 ed il 1953 il nuovo regime comunista lo mise agli arresti domiciliari nel convento francescano di Orăștie e per due volte, con lautorizzazione delle autorità, riuscì ad ordinare dei nuovi preti ad Alba Iulia. Nel 1951 consacrò segretamente vescovo Viktor Győző Simon Macalik. Verso la fine del 1953 gli fu permesso di tornare a Bucarest.

Morì a Bucarest il 7 gennaio 1954. È sepolto nella cappella cattolica del cimitero di Bellu a Bucarest.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Papa Clemente XIII
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Cardinale Marcantonio Colonna
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
  • Papa Benedetto XIII
  • Cardinale Giacinto Sigismondo Gerdil, B.
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Cardinale Girolamo Maria Gotti, O.C.D.
  • Cardinale Carlo Odescalchi, S.I.
  • Cardinale Giulio Maria della Somaglia
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Arcivescovo Alexandru Theodor Cisar
  • Cardinale Costantino Patrizi Naro
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Cardinale Lucido Maria Parocchi
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Arcivescovo Albinus Raymund Netzhammer, O.S.B.

Successione apostolica

  • Vescovo Mihai Robu 1925
  • Vescovo Adolfo Vorbuchner 1936
  • Vescovo Viktor Győző Simon Macalik 1951