Indietro

ⓘ Roberto Marmugi




Roberto Marmugi
                                     

ⓘ Roberto Marmugi

Si trovava in servizio militare in Corsica al momento dellarmistizio. Inquadrato nella Divisione" Cremona”, prese parte, nellisola, ai combattimenti contro i tedeschi. Tornato sul Continente, Marmugi nel 1944 continuò, col Gruppo di combattimento, la lotta contro i nazisti e i loro affiancatori repubblichini.

Iscritto al Partito Comunista dItalia dal 1943, dopo la Liberazione Roberto Marmugi svolse unintensa attività politica e sindacale in Toscana, imponendosi come uno dei migliori dirigenti del movimento operaio fiorentino.

Nel 1951 lesponente comunista fu condannato a 10 mesi di reclusione, per essersi opposto alla decisione del Governo Scelba di requisire la locale Casa del popolo.

Marmugi, eletto consigliere comunale di Firenze nel 1962, fu per due anni anche capogruppo comunista in quel Consiglio.

Deputato del Partito Comunista Italiano alla Camera nel 1968 nella V legislatura, fu rieletto nella VI nel 1972. Morirà allinizio del secondo mandato, sostituito da Bruno Niccoli.

Dal 1962 al 1968 è stato segretario della Federazione comunista di Firenze e al X Congresso del Partito Comunista Italiano entrò nel Comitato Centrale. Venne nominato responsabile della Commissione di amministrazione del partito.