Indietro

ⓘ Retorica ad Alessandro




                                     

ⓘ Retorica ad Alessandro

La Retorica ad Alessandro è un trattato tradizionalmente attribuito ad Aristotele. Venne però scritto probabilmente da uno Pseudo-Aristotele e successivamente attribuito ad Anassimene di Lampsaco.

                                     

1. Autore

Marco Fabio Quintiliano sembra riferirsi a questo lavoro al nome di Anassimene nella Institutio oratoria, come il filologo rinascimento italiano Piero Vettori ha riconosciuto. Questa attribuzione è stata però contestata da alcuni studiosi.

                                     

2. Contenuto

Completo manuale greco di retorica del IV secolo a.C., la Retorica ad Alessandro ci fornisce uno sguardo prezioso sulla teoria della retorica del tempo, coevo a quanto Aristotele scrisse più o meno nella stessa epoca: del resto, lautore sostiene di aver basato questo trattato sul Techné di Corace e i Theodectea di Aristotele.

La struttura della Retorica ad Alessandro è, peraltro, simile allopera di Aristotele.

I capitoli 1-5 trattano argomenti specifici per ciascuna delle specie di retorica che corrispondono al primo libro dellopera di Aristotele. I capitoli 6-22 sono sugli "usi", ciò che Aristotele chiama "argomenti", discussi nella seconda parte del suo secondo libro. I capitoli 23-28 parlano dello stile che Aristotele discute nella prima metà del suo terzo libro. Quelli che vanno dal 29 al 37, infine, trattano le discussioni fatte da Aristotele nella seconda parte del suo terzo libro.

Da questo è chiaro che sia la Retorica ad Alessandro e il Sulla retorica hanno utilizzato una struttura comune per i manuali di retorica del IV secolo a.C. A differenza di Aristotele, lautore della Retorica ad Alessandro non fa uso di esempi che illustrano i suoi precetti; poiché questo trattato differisce da Aristotele, in alcuni dettagli a volte si pensa si sia formato nella tradizione che circonda Isocrate, ma non vi è alcuna chiara evidenza di questo.

Il trattato Retorica ad Alessandro non sembra aver avuto un grande impatto sugli studi retorici dellepoca e non è citato spesso in seguito. Probabilmente è sopravvissuto perché lo si riteneva opera di Aristotele.

                                     
  • retorica Τέχνη ῥητορική - Téchne rhētorikē un insieme di saggi sulla teoria della retorica probabilmente l opera è posteriore. Lettere retoriche
  • Aldo Alessandro Mola Cuneo, 17 aprile 1943 è uno storico e saggista italiano. Nato a Cuneo nel 1943, Aldo Alessandro Mola è stato preside in alcuni
  • Alessandro Gambalunga Rimini, dopo il 1554 1619 fu il fondatore dell omonima biblioteca pubblica di Rimini. Era nipote di un maestro muratore lombardo
  • che scrisse una Storia di Alessandro Magno, di cui sono rimasti 11 frammenti, caratterizzati da una prosa ritmata e retorica e da elementi romanzeschi
  • 1931 è una linguista e accademica italiana, studiosa di grammatica e retorica Nata Bice Mortara, ha preso il secondo cognome in seguito al matrimonio
  • Iulia Nasica, 35 circa Roma, 96 è stato un oratore romano e maestro di retorica per la prima volta stipendiato dal fiscus imperiale. Marco Fabio Quintiliano
  • Opere di Alessandro Serpieri, su openMLOL, Horizons Unlimited srl. EN Opere di Alessandro Serpieri, su Open Library, Internet Archive. Alessandro Serpieri
  • Latino: Italiano: Alessandro Manzoni, Il cinque maggio Inglese: Anna De Maestri e Mariella Moretti, Breve dizionario di retorica stilistica e metrica

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...