Indietro

ⓘ Lev Moiseevič Kvitko




Lev Moiseevič Kvitko
                                     

ⓘ Lev Moiseevič Kvitko

Lev Moiseevič Kvitko, il nome è anche indicato come Lejb Моисе́евич Кви́тко?, in yiddish: לייב קוויטק ‎? Dovid Hofshteyn ; Holoskiv, 15 ottobre 1890 – Mosca, 12 agosto 1952), è stato un poeta sovietico, autore in lingua yiddish.

                                     

1. Biografia

Nato in un shtetl ucraino, ha frequentato la scuola ebraica tradizionale religiosa per i ragazzi, rimase precocemente orfano. Si trasferisce a Kiev nel 1917 e divenne ben presto uno dei più importanti poeti yiddish del "gruppo di Kiev". Ha vissuto in Germania tra il 1921 e il 1925 unendosi lì al Partito Comunista di Germania inizia la pubblicazione di poesie e fu acclamato dalla critica. Tornò in Unione Sovietica nel 1925 e si trasferì a Mosca nel 1936, unendosi al PCUS nel 1939. A quel tempo scriveva soprattutto versi per linfanzia ed il suo stile aderiva completamente ai canoni del realismo socialista.

Fu giustiziato nella notte dei poeti assassinati 12-13 agosto 1952, insieme ad altri dodici artisti e scrittori yiddish.