Indietro

ⓘ Victor Atanasie Stănculescu




Victor Atanasie Stănculescu
                                     

ⓘ Victor Atanasie Stănculescu

Victor Atanasie Stănculescu è stato un politico e generale rumeno.

Fu ministro delleconomia nazionale dal 28 dicembre 1989 al 16 febbraio 1990 e Ministro della difesa nei primi due esecutivi guidati da Petre Roman: Roman I dal 16 febbraio 1990 al 28 giugno 1990 e Roman II dal 28 giugno 1990 al 30 aprile 1991. Successivamente fu ministro dellIndustria dal 30 aprile 1991 al 16 ottobre 1991 nel governo Roman III.

Fu condannato a 15 anni di carcere nel 1999 per i fatti connessi alla rivoluzione rumena del 1989 e allinterdizione dal corpo militare.

                                     

1. Biografia

Victor Atanasie Stănculescu è nato il 10 maggio 1928 a Tecuci. Ha lavorato come volontario sul sito nazionale di Bumbești-Livezeni, dove è stato istruttore e poi sovrintendente istruttore sanitario del cantiere. Ha frequentato la Scuola Militare di Artiglieria di Sibiu dove si è laureato il 30 dicembre 1949, poi ha frequentato la Facoltà di Artiglieria dell Accademia Militare "Stalin" di Bucarest dove si è laureato per una seconda volta nel 1952 e in seguito ha seguito un corso di specializzazione presso lAccademia degli studi economici di Bucarest.

Dopo la laurea ad Ufficiale, il 23 agosto 1952 viene promosso Tenente e assegnato al Centro di Formazione di Artiglieria "Mihai Bravu", poi allAccademia Militare, dove incontra il generale Vasile Milea.

Il 22 dicembre 1954 chiede ladesione al Partito dei Lavoratori Rumeni con una richiesta inviata allOrganizzazione di Base UM 04.348 di Timisoara, rivendicando la necessità dellammissione al partito. La critica è stata unattività pratica ed una negligenza. Per liquidare queste carenze, Stănculescu seguì i corsi serali di formazione marxista-leninista presso lUniversità. Nel marzo 1957 viene ammesso come membro del PLR.

Nel 1952 copre la carica di Capo di Stato Maggiore del Corpo di Artiglieria della 38ª Armata di Timișoara 1952-1955. Poi svolge le funzioni di Capo della sezione di Stato Maggiore, Capo della Direzione e poi Vice Capo di Stato Maggiore Generale e Capo dellorganizzazione, della mobilitazione, della pianificazione e dellapprovvigionamento dello Stato Maggiore. Nel 1955 viene promosso a Maggiore e poi a Colonnello nel 1960.

Nel 1968, durante lInvasione sovietica della Cecoslovacchia, è promosso al grado di Maggiore generale graduato con una stella.

Notato per le sue conoscenze economiche acquisite, viene designato a guidare la direzione economica del Ministero della Difesa.

                                     

2. Processo per il ruolo nella Rivoluzione del 1989

Nel 1990 una commissione governativa dinchiesta sugli avvenimenti del 1989 guidata da Viorel Oancea propose linvio a giudizio per la partecipazione nella repressione della rivoluzione rumena del 1989 per Stănculescu. Ciò accadde solo nel 1997. Nel 1999 viene condannato dalla Corte suprema a 15 anni di carcere per omicidio aggravato commesso dalla repressione della rivoluzione di Timișoara, decisione confermata in appello nel 2000. In seguito allannullamento da parte del procuratore generale Tanase Joita, queste sentenze sono state invertite nel 2004, ma dopo il nuovo processo, sono state confermate nel 2007. Nel mese di ottobre 2008, la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso del generale Stănculescu in riferimento alla sentenza del 2007. Con tale sentenza, è stato declassato dal grado militare, per essere rimosso dal corpo.

Secondo la motivazione della frase pubblicata il 5 dicembre 2007, Victor Atanasiu Stănculescu faceva parte del comando che guidò lazione repressiva contro le manifestazioni di Timișoara ed esercitando poteri "manifestatamente eccessivi" di quel comando. Questo fatto portò Nicolae Ceaușescu a nominare Victor Atanasie Stănculescu Comandante militare unico della città di Timișoara, la sera del 20 dicembre 1989.

                                     

2.1. Processo per il ruolo nella Rivoluzione del 1989 Suicidio della moglie Elena

Victor ed Elena Stănculescu erano sposati e avevano una figlia nata nel 1954. Il 21 dicembre 2003, la moglie, di 68 anni, si suicidò gettandosi dal secondo piano del palazzo in cui vivevano, mentre il generale era a casa e dormiva.

Prima di perdere la vita, ha scritto una nota che spiega il gesto e la lettera-testamento in cui essa ha dato dettagli del patrimonio di famiglia. Il biglietto giustifica il gesto di anni di miseria in cui suo marito ha vissuto trascinandosi attraverso i tribunali, piuttosto che essere considerato un eroe.

Il 20 maggio 2014, dopo 5 anni e 15 mesi di reclusione per i quali è stato condannato, è stato rilasciato con la liberazione condizionale.

Muore a Bucarest il 19 giugno 2016 alletà di 88 anni.

                                     

3. Libri su Victor Stănculescu

Lo scrittore Dinu Sararu ha pubblicato nel 2004, un libro sullEditura Rao "Piede del generale nel giro di gesso" che è stato scritto dopo alcune discussioni con Victor Stănculescu.

  • "În sfârșit, adevărul. Generalul Victor Atanasie Stănculescu în dialog cu Alex Mihai Stoenescu” "Infine, la verità. generale Victor Stanculescu in dialogo con Alex Mihai Stoenescu”, Editura RAO, 2009