Indietro

ⓘ Pierino Ambrosoli




Pierino Ambrosoli
                                     

ⓘ Pierino Ambrosoli

Il nonno, Pietro Ambrosoli da Lavena Ponte Tresa Italia, nel 1883 giunge a Locarno con il padre Domenico, poiché limpresa di famiglia è incaricata di ricostruire il tetto della Chiesa di SantAntonio. Pietro si stabilisce a Locarno con la famiglia, in particolare con i figli Enrico e Edoardo Ambrosoli, i quali sono da annoverarsi fra i pionieri delle officine meccaniche specializzate nella riparazione e vendita di macchine per cucire, di biciclette e in seguito dei primi veicoli a motore. Insieme i due fratelli aprono un negozio e unofficina in Piazza Grande, ma è Enrico, il padre di Pierino Ambrosoli, che sviluppa il commercio e realizza i primi investimenti immobiliari con lacquisto di due proprietà in fondo alla Piazza Grande. Enrico già nel 1898 possiede una delle prime se non la prima vetture di Locarno ed è anche il primo ticinese esperto esaminatore per lottenimento della licenza di condurre.

Da parte sua Pierino naturalizzato svizzero nel 1912, concluso il ginnasio a Locarno, prosegue gli studi di lingua a Svitto, di commercio a San Gallo, per concludere con lingegneria tecnica a Mittweiden in Germania. Sul finire degli anni 20 insieme al fratello Giannetto 1904-1983 si reca a Parigi, dove il papà Enrico è comproprietario di un garage. Nel 1929 i fratelli Ambrosoli rientrano a Locarno e subentrano al padre nella conduzione del garage di famiglia. Negli anni 30 i fratelli Ambrosoli aprono una succursale anche a Zurigo, che però sospende la sua attività durante la guerra. In questo periodo lesercito svizzero richiede veicoli militari: quali rappresentanti della casa di auto americana General Motors, Pierino e Gianetto affittano allesercito 60 jeep e diverse automobili, che alla fine del conflitto ritirano in ottimo stato e vendono con estrema facilità a privati cittadini. Nel 1946 è inaugurata la nuova sede del" Garage Ambrosoli” nella prestigiosa St. Peterstrasse a Zurigo.

La fortuna di Pierino Ambrosoli è dunque legata a un periodo storico preciso, a cavallo fra le due guerre: un momento propizio per chi seppe sfruttare le possibilità che si venivano a creare. Grazie al suo spiccato spirito imprenditoriale, Pierino capitalizza una notevole fortuna nel campo automobilistico e immobiliare. La geniale intuizione, che grazie alla ripresa economica del dopoguerra diventa necessario diversificare gli investimenti, lo porta a investire in strutture alberghiere e immobiliari. Nel 1941 Pierino costruisce il" Lido Kursaal” ad Ascona, nel 1957 acquista un terreno sul delta della Maggia a Locarno, accanto a una cava di sabbia e inaugura il" Campeggio Delta”. Negli anni a seguire edifica sul territorio di Locarno il ”Park Hotel Delta” 1962, ad Ascona l”Hotel Eden Roc” 1971 e crea la" Piazzetta Ambrosoli” in via Borgo: iniziative diverse che contribuiscono sensibilmente allo sviluppo turistico del Locarnese.

Dagli anni 30 Pierino vive ad Ascona, nella Casa Abbondio che ristruttura e ribattezza" Le Delizie”, con la prima moglie, lex danzatrice Sonja Bragowa e la figlia Daniela. In seguito negli anni 60 si trasferisce nella" Villa Delta”, situata accanto al Park Hotel Delta, con la seconda moglie Tildy e la figlia Barbara. Pierino ha sempre manifestato il suo grande amore per il Locarnese: lo dimostrano numerose donazioni quali, per citarne solo alcune, allOspedale" La Carità”, al Football Club Locarno e allUnione Sportiva Ascona.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...