Indietro

ⓘ Aseità




Aseità
                                     

ⓘ Aseità

Il termine aseità in filosofia indica la condizione di un essere che per esistere non ha bisogno di riferirsi ad altro se non a se stesso poiché ha in se stesso il principio della sua esistenza. Il lemma si contrappone ad abalietà che indica che gli esseri creati derivano da un altro il fatto di esistere.

Il concetto si ritrova dapprima nella patristica per indicare la natura di Dio e quindi nella scolastica dove SantAnselmo, al fine di dimostrare lesistenza di Dio adotta largomento ontologico facendo derivare effetti ontologici a partire da premesse concettuali così che, avvalendosi appunto del concetto di aseità, ne deduce che pensare Dio equivale ad ammetterne lesistenza poiché questa è costitutiva della sua stessa essenza:

Nella filosofia moderna Cartesio riferisce laseità alla sostanza e ripropone la prova ontologica che ora appare di maggior vigore poiché trova sostegno nelle regole del metodo che garantiscono la verità. Anche in Spinoza laseità è costitutiva della sostanza che essendo unica fa sì che Dio coincida con il creato.

Per Leibniz non basta che Dio sia una possibilità del proprio pensiero, ma occorre dimostrare che la sua possibilità è necessaria a priori poiché

Secondo Schopenhauer la natura e il mondo non hanno unorigine razionale, ma nascono da un istinto irrazionale di vita, da una pulsione informe e incontrollata che è appunto la volontà di vivere che nella sua immaterialità è caratterizzata dallaseità e per questo solo lei assolutamente libera

                                     
  • dalle interazioni dharmiche. Nulla, a nessun livello di realtà, è dotato di aseità ma tutto possiede invece il carattere dell abalietà, ovvero esibisce una
  • in modo conclusivo è impossibile: infatti, se niente ha il carattere dell aseità ma tutto ha quello dell abalietà, non è possibile dire cosa sia un oggetto
  • quale la persona era riducibile all Io ed era contraddistinta da una totale aseità trascendentale. Per Scheler, al contrario, il concetto di persona dev essere
  • attributi di Dio, il punto di partenza dovrebbe essere la Sua autoesistenza aseità che implichi la Sua natura eterna e incondizionata. Hick continua esaminando

Anche gli utenti hanno cercato:

karel scrittore ceco,

...
...
...