Indietro

ⓘ Suore salvatoriane dell'Annunciazione




                                     

ⓘ Suore salvatoriane dellAnnunciazione

Le Suore salvatoriane dellAnnunciazione sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio del rito greco-melkita: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla C.S.B.A.

                                     

1. Cenni storici

Le origini della congregazione risalgono al monastero siriano di Nostra Signora di Seidnaya, presso Damasco, che nel 1724 passò dalla comunità greco-ortodossa alla greco-cattolica. Il monastero tornò presto allortodossia ma una delle religiose, Takla, lasciò la comunità e si ritirò a Barté, nel sud del Libano, dove iniziò a ricevere novizie e postulanti.

Nel 1735 il patriarca Cirillo VI Tanas invitò la comunità a stabilirsi vicino a Sidone, presso il monastero basiliano del Santissimo Salvatore, affinché i monaci potessero garantire lassistenza spirituale alle religiose. Nel 1753 il patriarca fece erigere per le religiose una cappella dedicata a Nostra Signora dellAnnunciazione, che diede il nome al monastero femminile.

Nel 1940 Nicola Borkhoche, superiore generale dei salvatoriani, decise di trasformare il monastero in congregazione religiosa; nel 1941 si ebbero le prime professioni secondo il nuovo stato giuridico e nel 1944 le suore aprirono le prime filiali e delle scuole in alcuni villaggi del Libano.

Listituto fu riconosciuto come istituto di diritto pontificio nel 1953.

                                     

2. Attività e diffusione

Le suore si dedicano a varie forme di apostolato, soprattutto allinsegnamento.

Oltre che in Libano, le suore sono presenti in Egitto, Giordania, Siria e a Gerusalemme; la sede generalizia è a Saida.

Nel 2010 la congregazione contava 70 religiose in 14 case.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...