Indietro

ⓘ Corona austro-ungarica




Corona austro-ungarica
                                     

ⓘ Corona austro-ungarica

La corona è stata la valuta ufficiale dellImpero austro-ungarico dal 1892, fino alla sua dissoluzione nel 1918.

                                     

1. Nome

Il nome ufficiale della valuta era Krone al plurale Kronen in Austria e korona in Ungheria. Erano tuttavia riconosciute altre denominazioni, che apparivano anche sulle banconote, nelle varie lingue dei paesi che facevano parte dellImpero: koruna in ceco e slovacco, korona in polacco, корона in ruteno od ucraino, corona in italiano, krona in sloveno, kruna in croato, круна in serbo e coroană in romeno. A volte era anche utilizzato il nome latino, corona (plurale coronae. La traduzione inglese è crown.

Il simbolo della moneta era la sua abbreviazione: K. oppure Kr.

                                     

2.1. Storia Introduzione

LImpero austro-ungarico adottò il gold standard nel 1892, quando fu introdotta la nuova valuta corona. Era divisa in 100 centesimi, detti Heller in Austria e fillér in Ungheria. La nuova valuta fu posta a 2 corone per 1 fiorino, moneta precedentemente in circolazione. Dal 1900 in poi, le banconote in corone furono le uniche ad avere corso legale nel paese.

                                     

2.2. Storia Prima guerra mondiale

Il valore della nuova moneta scese rapidamente, a causa della prima guerra mondiale, finanziata per la maggior parte con lemissione di titoli piuttosto che con le tasse. I prezzi aumentarono fino a sedici volte durante la guerra, poiché il governo non esitò a continuare a stampare moneta per pagare i conti, facendo in tal modo aumentare vertiginosamente linflazione.

                                     

2.3. Storia Austria

Dopo la fine della prima guerra mondiale, si sperò che la corona potesse continuare ad esistere come valuta comune degli stati successori dellImpero austro-ungarico, ma nel gennaio 1919, il Regno di Jugoslavia divenne il primo stato ad abolire la corona austro-ungarica. La Cecoslovacchia seguì la stessa strada, con lintroduzione della corona cecoslovacca, nel febbraio 1919, e, il 12 marzo 1919, il governo della Repubblica dAustria stampò le banconote circolanti sul suo territorio con la scritta "DEUTSCHÖSTERREICH" Austria tedesca.

Leconomia austriaca non si stabilizzò dopo la guerra, anzi, seguì un periodo di iperinflazione. Nellagosto 1922 i prezzi erano diventati 14 000 volte più elevati rispetto a prima dellinizio della guerra, otto anni prima. Venne emessa una banconota di valore enorme, pari a 500 000 corone nel 1922. Crollò la fiducia nella moneta, che veniva spesa subito appena veniva acquisita. Nel gennaio 1923 lAustria introdusse la corona doro, pari a 14 400 vecchie corone.

Nel dicembre 1923 il Parlamento austriaco autorizzò il governo a emettere monete dargento da 5 000, 10 000 e 20 000 corone, che avrebbero dovuto essere chiamate mezzo-scellino, scellino e doppio scellino. Lo scellino divenne la valuta ufficiale dellAustria il 20 dicembre 1924, al cambio di 10 000 corone per 1 scellino.



                                     

2.4. Storia Ungheria

In Ungheria la valuta imperiale smise di essere stampata e fu rimpiazzata dalla corona ungherese. La nuova valuta fu in circolazione solo per pochi anni, essendo soggetta a iperinflazione, a causa delle conseguenze della prima guerra mondiale e del trattato di Trianon. La valuta fu sostituita dal pengő ungherese il 21 gennaio 1927 al cambio di 12 500 corone per 1 pengő.

                                     

2.5. Storia Cecoslovacchia

In Cecoslovacchia la moneta fu sostituita dalla corona cecoslovacca. Il nome dellex valuta imperiale e della sua suddivisione in Heller è rimasta tuttora nella Koruna e nella sua suddivisione in haléř/halier valute della Repubblica Ceca e della Slovacchia.

                                     

3. Monete

Monete in Austria

Le monete austriache erano coniate a Vienna. Esistevano monete da 1, 2, 10 e 20 Heller; 1, 2, 5, 10, 20 e 100 corone sulle monete era stampato il nome in latino "CORONA".

Dal 1921 al 1923 la Prima Repubblica Austriaca utilizzò come valuta la corona. Lo stesso argomento in dettaglio: Prima Repubblica Austriaca

Monete in Ungheria

Le monete ungheresi erano coniate nella famosa zecca di Kremnica. Esistevano tagli da 1, 2, 10 e 20 fillér; 1, 2, 5, 10, 20 e 100 corone.

                                     

4. Banconote

Le banconote in corone furono disegnate e stampate a Vienna dal 1900 Tutte le banconote emesse dalla Banca Austro-Ungarica erano bilingui, e il valore era anche indicato nelle lingue locali. Le stesse banconote potevano essere utilizzate in tutto il territorio dellImpero. Fino alla I guerra mondiale, tutte le banconote ebbero un lato tedesco e un lato ungherese; con linizio della guerra alcune banconote vennero emesse con il testo in entrambe le lingue su un solo lato.