Indietro

ⓘ Elezioni europee del 2004




Elezioni europee del 2004
                                     

ⓘ Elezioni europee del 2004

Le elezioni per il Parlamento europeo si sono tenute dal 10 giugno al 13 giugno 2004 nei 25 stati membri dellUnione europea, utilizzando varie scadenze elettorali secondo le tradizioni locali di ogni nazione. I voti vennero conteggiati alla chiusura delle urne ma i risultati non furono annunciati fino al 13 e 14 giugno per evitare di influenzare i votanti nelle altre nazioni in cui non si era ancora votato. Ciononostante, i Paesi Bassi, che avevano votato giovedì 10, annunciarono i risultati provvisori molto attendibili subito dopo il conteggio, la sera delle elezioni: questo fatto fu aspramente criticato dalla Commissione europea.

Avevano diritto di voto 342 milioni di cittadini europei, il secondo elettorato democratico al mondo dopo lIndia. Furono le maggiori elezioni dirette transnazionali della storia, e i 10 nuovi stati membri elessero i loro membri del Parlamento europeo per la prima volta. Il nuovo parlamento vide così i suoi membri salire a 732.

I risultati videro una sconfitta generale dei partiti al governo e un incremento della rappresentanza dei partiti euroscettici. Non fu raggiunta alcuna maggioranza: il bilanciamento dei poteri nel Parlamento rimase lo stesso nonostante i nuovi 10 stati membri.

Le elezioni europee del 2004 hanno registrato il più basso tasso di partecipazione. Nonostante lentrata in Europa di 10 nuovi Paesi, solo la metà degli elettori esercitò realmente il proprio diritto di voto 45%. La Polonia e la Slovacchia furono i paesi in cui si registrò il più alto tasso di astensionismo.

                                     

1. Sistema di voto

Non vi fu un sistema di voto unico per tutti gli stati membri ma ognuno di essi adottò un proprio metodo, stabilito con legge nazionale.

Il Belgio, la Francia, lIrlanda, lItalia, la Polonia ed il Regno Unito usarono un sistema proporzionale con suddivisione del territorio in circoscrizioni. Tutte le altre nazioni utilizzarono un sistema proporzionale unico nazionale.

Distribuzione dei seggi

La distribuzione dei 732 seggi venne stabilita in base alla popolazione degli Stati membri:

                                     

2. Nuovi partiti alle elezioni del 2004

  • Nei Paesi Bassi Europa Transparant di Paul van Buitenen ha ottenuto due seggi.
  • La Lista di Giugno svedese, formatasi nel 2004, voleva fornire ai votanti social democratici e di destra unalternativa euroscettica.
  • Nel Regno Unito, Respect - The Unity Coalition decise di partecipare a questa elezione con lintenzione di usarla come trampolino di lancio per una campagna contro il governo di Tony Blair. Il Partito dei Democratici Inglesi è apparso in Inghilterra per la prima volta in 5 delle 9 circoscrizioni, facendo una campagna per il Parlamento inglese e contro le regioni inglesi "europee".
  • Un grande partito politico europeo, il Partito Verde Europeo, è stato fondato a Roma il 21 febbraio 2004 in modo da poter partecipare allelezione.
  • In Austria la Liste Hans-Peter Martin ha ottenuto due seggi.
  • In Francia si presentò per la prima volta il partito Europa Democrazia Esperanto, che fa della promozione dellesperanto come lingua ausiliaria a livello europeo il proprio principale obiettivo. La lista non ottenne nessun rappresentante.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...