Indietro

ⓘ International Helsinki Federation for Human Rights




                                     

ⓘ International Helsinki Federation for Human Rights

La International Helsinki Federation for Human Rights, anche nota come Federazione internazionale di Helsinki per i diritti umani, è stata unorganizzazione-ombrello delle organizzazioni non governative che agiscono per proteggere i diritti umani in Europa, Nord America e Asia Centrale. Suo obiettivo specifico era quello di verificare il rispetto delle disposizioni sui diritti umani dellAtto finale di Helsinki e dei suoi documenti di follow-up.

                                     

1. Storia

LIHF viene fondata nel 1982, ispirato in parte da un appello di Andrej Sacharov per la creazione di un "comitato internazionale unificata per difendere tutti i membri di Helsinki Watch Group", e coordinare il loro lavoro. LIHF fornisce una organizzazione che i vari comitati indipendenti di Helsinki possono utilizzare per sostenersi a vicenda, oltre a fornire un organismo internazionale per rafforzare il loro lavoro.

I membri originali dellIHF sono stati i comitati di Helsinki indipendenti di Austria, Belgio, Canada, Francia, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia e Stati Uniti; un segretariato internazionale è stato fondato a Vienna. La segreteria ha sostenuto e coordinato i comitati di Helsinki per i diritti umani, e li ha rappresentati a livello politico internazionale. Al momento in cui lIHF è stato dissolto, esso aveva quarantaquattro comitati membri.

LIHF ha avuto anche collegamenti diretti con individui e gruppi di sostegno dei diritti umani nei paesi in cui non esistono comitati di Helsinki. Oltre a raccogliere e analizzare le informazioni sulle condizioni dei diritti umani nei paesi OSCE, lIHF ha agito come una stanza di compensazione per queste informazioni, diffondendole ai governi, le organizzazioni intergovernative, la stampa e il pubblico in generale.

Karel Schwarzenberg è stato presidente della federazione dal 1984 al 1991. La Federazione internazionale di Helsinki per i diritti umani ha ricevuto il Premio Europeo per i diritti umani nel 1989, assieme a Lech Wałęsa.

Nel gennaio 2008, un giudice austriaco ha condannato lex direttore finanziario dellIHF, laustriaco Rainer Tannenberger, per lappropriazione indebita di € 1.2 milioni. Tannenberger è stato condannato a tre anni di carcere, di cui due di pena sospesa. La risultante insolvenza dellIHF ha condotto lorganizzazione a presentare istanza di fallimento in Austria, il suo paese di registrazione, e ad essere sciolta il 27 novembre 2007.