Indietro

ⓘ Ex aequo




                                     

ⓘ Ex aequo

Ex aequo è una locuzione latina che ha il significato di "parità di posizione" al termine di una competizione o in una classifica finale.

Lespressione viene utilizzata in ambito sportivo o in altri ambiti, ma sempre legati a competizioni o concorsi, con la valenza di un posizionamento nella graduatoria a "pari merito", ovvero quando due partecipanti o concorrenti arrivano o si piazzano nella medesima disposizione.

                                     

1. Esempi di ex aequo

Sport

  • Tre atleti, Pawel Wojciechowski, Piotr Lisek e Renaud Lavillenie si classificano terzi ex aequo ai mondiali di atletica leggera 2015 nel salto con lasta.
  • In Formula 1, durante le qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna 1961 i primi 4 piloti fecero registrare lo stesso tempo al millesimo di secondo; una situazione simile avvenne alle qualifiche del Gran Premio dEuropa 1997 per i primi 3 classificati.

In altri campi

  • Nel 1904 il Premio Nobel per la letteratura fu assegnato ex aequo a Frédéric Mistral e a José Echegaray y Eizaguirre.
  • Al Festival del cinema di Cannes del 1972 vincono ex aequo due film italiani: La classe operaia va in paradiso di Elio Petri e Il caso Mattei di Francesco Rosi.