Indietro

ⓘ Psiconeuroendocrinoimmunologia




                                     

ⓘ Psiconeuroendocrinoimmunologia

La psiconeuroendocrinoimmunologia è la scienza che studia le interazioni tra i sistemi nervoso centrale, endocrino e immunitario, nonché il loro effetto sul comportamento umano e animale.

                                     

1. Storia

La scienza del Sistema PNEI, o Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia, nasce nella seconda metà degli anni ottanta in seguito ad una scoperta sensazionale: il linfocita, cellula tipicamente immunologica, produce TSH, ormone ipofisario che regola il rilascio degli ormoni tiroidei. Oltre al TSH, il linfocita produce numerose altre molecole ad attività neuroendocrina; esso, inoltre, è capace di ricevere segnali della stessa molteplice natura e pertinenza, ovvero espone dei recettori specifici per vari mediatori del sistema endocrino e del sistema nervoso centrale.

Che esistesse una stretta interdipendenza tra il sistema neuroendocrino e il sistema immunitario, era già stato suggerito nel 1967 dagli studi su cavie effettuati in laboratorio dal Professor Walter Pierpaoli i cui risultati sono stati pubblicati su Nature, gettando le basi della NIM, o Neuro-Immuno-Modulazione, successivamente evolutasi come PNEI.

                                     

2. Integrazione tra i sistemi

Oggi è noto che non esiste una suddivisione netta, se non in senso classificativo e didattico, fra i mediatori dei tre sistemi che compongono la rete integrata, e che sotto il profilo funzionale, al contrario, le citokine, i neurotrasmettitori e gli ormoni rappresentano una categoria di mediatori comuni ad una unica rete. Ad esempio, ogni cellula del sistema nervoso centrale SNC, inclusi quindi i neuroni, la glia ed in particolare la microglia, è in grado di ricevere e produrre segnali dal significato biologico che si esprime funzionalmente nellarea prettamente immunitaria, così come è noto che avvenga il contrario, cioè che mediatori della risposta immune, aspecifica o specifica, caratteristicamente le citokine, influenzino circuiti prettamente encefalici, in genere con la finalità di incentivare la capacità di modulazione della stessa risposta immunitaria da parte del SNC. Ancora, le molecole che siamo abituati a chiamare ormoni e quindi a considerare compartimentalizzati in unarea biologica di funzionamento endocrino, in effetti sono in grado di influenzare la risposta immunitaria e di agire in sinergia con SNC e SI.

In estrema sintesi, il sistema PNEI costituisce una rete integrata di autoregolazione che mira al mantenimento della omeostasi, ovvero di una costanza chimico-fisica, biologica e psicologica dellambiente interno milieu interieur, in risposta a stimoli di varia natura, da infettivi a psicosociali. Come è implicito nella stessa nomenclatura, la scienza che studia il Sistema PNEI si occupa in primo luogo di fornire le basi biologiche della comunicazione bidirezionale fra i tre sistemi endocrino, immunitario e neuropsicologico. In secondo luogo, daltronde, le corpose basi teoriche e sperimentali della scienza PNEI rappresentano il cardine dellinterazione dellassetto neuropsicologico e psicoemotivo con la sfera chimico-fisica e organica della vita biologica, in condizioni fisiologiche e patologiche.

                                     

3. Patologie

In astratto, si può affermare che unefficace prevenzione delle malattie, in particolare di alcune, abbia luogo in prima battuta con un sistema di difesa PNEI performante e reattivo; oppure, si può affermare che lo stato psicoemotivo ed affettivo dellindividuo influenza o modifica il decorso di un evento patologico. In un ordine di idee più concreto, esiste uninfinita variabilità interindividuale ed anche intraindividuale alla base della possibilità di sviluppare o meno un dato fatto patologico, basata sul principio dellinterazione fra fattori genetici ed ambientali verosimilmente sganciati dallo stesso assetto PNEI dellindividuo.

                                     
  • controllo del dolore fisico. Gli studi in psicobiologia ed in psiconeuroendocrinoimmunologia hanno dimostrato che è possibile stimolare la risposta immunitaria
  • Spasmofilia Ansia Attacco di panico Ipocalcemia Ipocapnia Ipoparatiroidismo Ipotensione ortostatica Alcalosi respiratoria Psiconeuroendocrinoimmunologia
  • universitari per applicare le conoscenze della Gelotologia e della Psiconeuroendocrinoimmunologia nei contesti di disagio, attraverso le arti del clown. Egli
  • 1177 0269215517709890, PMID 28730890. Olismo Psicologia della salute Psiconeuroendocrinoimmunologia Psicosomatica Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons
  • 2017 International Body Psychotherapy Journal Danzaterapia Psiconeuroendocrinoimmunologia Psicosomatica Altri progetti Wikimedia Commons Wikimedia Commons
  • teorie proposte per spiegare questa patologia, è emersa la PsicoNeuroEndocrinoImmunologia PNEI una disciplina scientifica che studia i rapporti tra
  • disturbi psichici, possono essere collegate all ambito della psiconeuroendocrinoimmunologia Il rischio di sviluppare disturbi d ansia come disturbo ossessivo - compulsivo
  • sulle relazioni tra problemi psichici e malattia si chiama psiconeuroendocrinoimmunologia Anche l aggressore non sfugge alla messa in moto dei meccanismi
  • Psicologia del Sé Linguaggio del corpo Psicofisiologia Psicosomatica Psiconeuroendocrinoimmunologia Stress medicina Hans Selye Hans Selye Giacomo Rizzolatti James

Anche gli utenti hanno cercato:

psiconeuroendocrinoimmunologia master,

...
...
...