Indietro

ⓘ Castello di Narin




Castello di Narin
                                     

ⓘ Castello di Narin

Il Narin Qaleh o Castello di Narin è un forte o castello in mattoni di fango nella città di Meybod in Iran. Strutture come queste hanno costituito la roccaforte del governo in alcune delle più grandi città del centro dellIran. Alcuni di questi castelli incorporano mattoni di fango del periodo Medio e delle dinastie achemenide e sasanide.

                                     

1. Il castello

Le rovine della struttura sorgono a 40 metri di altezza dalla base. Anche se costruito circa 2.000 anni fa, contiene quello che sembra essere un tipo di sistema idraulico fatto di malta sārooj, costruito nelle sue mura massicce. È inoltre particolarmente simile nel design al palazzo Ali Qapu di Isfahan; ha unalta terrazza in cima alla struttura il cui accesso è consentito da due scale elicoidali le cui pareti hanno ceduto, rendendola inaccessibile. La struttura dispone anche di una grande camera sotterranea riempito ora dalle macerie, forse una prigione. Quattro torri circondano lintero complesso, e un grande cancello arreda laccesso a un ampio cortile. La struttura sembra essere stata vittima di numerosi terremoti nel corso dei secoli.

Alcuni credono che i castelli di Narini discendano da antichi templi del fuoco; alcuni dei castelli di Narini e Meybod, nella provincia di Yazd, sono anche chiamati castelli nareng castelli arancioni, una possibile etimologia popolare. Il castello di Meybod è attualmente in fase di studio.

Tra le rovine del castello rimane una discarica locale, e ciò che è ancora più deprimente è che lIran contiene migliaia di tali strutture, in disfacimento.

Anche se ci sono alcuni mattoni dal periodo Medio, ci sono voci secondo cui questo castello fu costruito 7000 anni fa circa, questo edificio o città a differenza di tutti gli altri per es: Susa è stato costruito come una vecchia città in 3 piani diversi, al pian terreno si vedrà la gente comune, poi la parte commerciale e degli affari e quindi la zona reale, tranne la parte militare sul tetto per il pattugliamento e il controllo a grandi distanze. Non cè invece alcuna sezione religiosa.

Anche se tutte le porte esterne sono state distrutte, la parte interiore del castello esiste ancora. È ancora possibile vedere alcune delle pareti esterne.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...