Indietro

ⓘ Structured Inventory of Malingered Symptomatology




                                     

ⓘ Structured Inventory of Malingered Symptomatology

Lo Structured Inventory of Malingered Symptomatology è un test psicometrico atto a misurare la tendenza ad amplificare sintomatologie neurologiche e psichiatriche. Quindi può fornire valide indicazioni presuntive circa una eventuale simulazione di malattia, che va comunque appurata anche con altre metodologie di accertamento. Esso viene utilizzato sia in ambito clinico che medico-legale.

Il SIMS si presenta come questionario autocompilato di screening composto da 75 item a risposta dicotomica vero o falso. Esso rileva la tendenza del soggetto a riportare sintomi atipici, inusuali, bizzarri o rari di disturbi psichiatrici, neurologici e cognitivi in vari contesti clinici e forensi

Merckelbach 2013 ha passato in rassegna alcune ricerche condotte con il SIMS dal 2008 al 2010 in ambito medico-legale su campioni di richiedenti invalidità civile, detenuti e indagati, mostrando ottima capacità discriminativa del SIMS, attestata da alti valori di sensibilità e specificità.

Esso è stato tradotto ed adattato in varie lingue europee: tedesco,italiano,spagnolo, olandese

Oltre che per luso per cui è stato sviluppato in origine, questo test è stato anche adoperato per indagare, in ambito medico-legale e forense, l’impatto distorsivo che il contesto valutativo stesso esercita sulla tendenza dei soggetti portatori di psicopatologia mentale e più nello specifico di diagnosi di psicosi ad amplificare o meno la sintomatologia autoriferita quando dagli esiti dell’accertamento derivano ricadute utilitaristiche.