Indietro

ⓘ Alois Mock




Alois Mock
                                     

ⓘ Alois Mock

Studiò Giurisprudenza allUniversità di Vienna perfezionandosi poi in Diritto internazionale a Bologna e Bruxelles. Nel 1969, a 35 anni, divenne Ministro dellEducazione. Dal 1979 al 1989 fu Presidente del Partito Popolare Austriaco. Inoltre, ricoprì la carica di Ministro degli affari esteri della Repubblica dAustria dal 1987 al 1995. Dal 1990, il cancelliere Vranitsky e Mock iniziarono i negoziati per lentrata dellAustria nellallora CEE, poi Unione Europea. Nel maggio 1994, gli Austriaci votarono a grande maggioranza in un referendum per ratificare ladesione allUE. Il contributo di Mock fu fondamentale, valendogli il nome di Mister Europa.

Assieme ad Hans-Dietrich Genscher, potente ministro degli Esteri della Germania di Helmut Kohl, Mock decise di sostenere nel 1991 lindipendenza di Slovenia e Croazia, due delle repubbliche della Federazione jugoslava, nonostante la Commissione Arbitrale guidata da Robert Badinter avesse raccomandato di riconoscere solo quella di Slovenia e Macedonia. La mossa coordinata di Germania e Austria accelerò la disintegrazione della Jugoslavia.

Mock scomparve nel 2017, reso totalmente invalido dalla malattia di Parkinson, di cui aveva sofferto per lungo tempo. Secondo la moglie Edith dalla quale egli non ebbe figli la patologia sarebbe insorta già nel 1986, venendo però diagnosticata nove anni più tardi.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...