Indietro

ⓘ Conclave dell'aprile 1555




Conclave dellaprile 1555
                                     

ⓘ Conclave dellaprile 1555

Il conclave dellaprile 1555 venne convocato a seguito della morte di papa Giulio III e si concluse con lelezione del Marcello Cervini, che assunse di nome di Marcello II.

                                     

1. Cardinali assenti

Venti cardinali non parteciparono al conclave:

  • Claude de Longwy de Givry; cardinale-presbitero di SantAgnese in Agone, amministratore di Langres
  • Carlo di Lorena-Guisa, cardinale presbitero di Santa Cecilia, arcivescovo di Reims
  • Pedro Pacheco de Villena, cardinale presbitero di Santa Balbina, vescovo di Sigüenza, vicere del Regno di Napoli
  • François de Tournon; cardinale-vescovo di Sabina; arcivescovo di Lione; Superiore Generale dellOrdine dei Canonici Regulari di SantAgostino
  • Ottone di Waldburg, cardinale presbitero di Santa Sabina, vescovo di Augusta
  • Francisco Mendoza de Bobadilla, cardinale-presbitero di SantEusebio, arcivescovo di Burgos
  • Robert de Lénoncourt; cardinale-presbitero di SantApollinare, Protopresbitero del Sacro Collegio dei cardinali, amministratore of Metz
  • Giovanni Girolamo Morone, cardinale-presbitero di San Lorenzo in Lucina, vescovo di Novara, legato papale in Germania; cardinale protettore di Austria e Irlanda, cardinale protettore dellOrdine dei Cistercensi
  • Odet de Coligny de Châtillon, cardinale diacono di SantAdriano; amministratore di Beauvais
  • Alessandro Farnese, cardinale diacono di San Lorenzo in Damaso, vice cancelliere di Santa Romana Chiesa, arciprete della Basilica Vaticana; legate in Avignone, amministratore di Monreale e di Cahors, cardinal protettore di Polonia, Portogallo, Germania, Regno di Sicilia, Repubblica di Genova e Repubblica di Ragusa, cardinale protettore dellOrdine dei Benedettini e dei Serviti
  • Carlo di Borbone-Vendôme, cardinale diacono di San Sisto, arcivescovo di Rouen
  • Antoine Sanguin de Meudon, cardinale-presbitero di San Crisogono, amministratote di Tolosa
  • Pietro Tagliavia dAragona, cardinale presbitero senza titolo, arcivescovo di Palermo
  • Reginald Pole, Cardinale diacono di Santa Maria in Cosmedin, legato papale in Inghilterra
  • Luigi di Borbone-Vendôme, cardinale-vescovo di Palestrina; amministratore di Sens
  • Enrico I del Portogallo, cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati, arcivescovo di Évora, legato a latere in Portogallo, Inquisitore Generale della Inquisizione portoghese
  • Durante Duranti, cardinale presbitero dei XII Santi Apostoli, vescovo di Brescia
  • Girolamo Doria, cardinale diacono di San Tommaso in Parione, amministratore di Tarragona
  • Luigi di Guisa, cardinale diacono senza diaconia, amministratore di Albi
  • Jacques dAnnebaut, cardinale presbitero di Santa Susanna, vescovo di Lisieux