Indietro

ⓘ Football Club Lugano 2016-2017




                                     

ⓘ Football Club Lugano 2016-2017

Le difficoltà di cui sopra costano la panchina a Manzo, in cui sostituzione viene ingaggiato Paolo Tramezzani. Il mercato invernale vede larrivo del forte attaccante albanese Armando Sadiku, di Eray Cümart e di Junior. La squadra vola in Spagna per il ritiro invernale dove affronta diverse amichevoli. Di seguito contro i tedeschi del Kaiserslautern persa 1-2, i cinesi del Yanbian F.C. vinta 5-0 e il Neuchâtel Xamax persa 0-2.

La prima partita del girone di ritorno si disputa in trasferta a Basilea contro la capolista, il Lugano perde 4-0 e si ritrova così in penultima posizione. Dopodiché i bianconeri si rialzano e vincono 3-0 in casa contro le cavallette, pareggiano in Liechtenstein, vincono in trasferta contro il San Gallo 0-1 e in casa contro i vodesi per 2-1. Il Lugano perde le due partite successive contro Thun e Young Boys. Tramezzani ripropone il modulo 3-5-2 che aveva usato contro i bernesi e il Lugano riesce ad esprimere un buon calcio. I bianconeri non si fermano più e vincono 5 partite di fila: con il Lucerna 0-2, il Sion 4-2, il Thun 2-1, lo Young Boys 1-2, il Grasshoppers 0-1 e pareggiano con il Basilea 2-2 recuperando due reti di svantaggio. Dopo la partita pareggiata contro i neo-campioni svizzeri il Lugano è quarto in classifica, posto che vale con la partecipazione ai preliminari di Europa League. Perde in Vallese 2-0 lo scontro diretto per il terzo posto contro il Sion, ma vince con San Gallo 3-2 e Vaduz 2-1. Con la vittoria contro la squadra del principato il Lugano oltre a trovarsi momentaneamente terzo in classifica possiede la matematica certezza di classificarsi almeno quinto e quindi disputare sicuramente almeno i preliminari di Europa League. Il Sion perde la finale di Coppa Svizzera contro il Basilea e pertanto chi si classificherà terzo in campionato accederà direttamente ai gironi di Europa League. I bianconeri vincono in rimonta per 1-2 alla Pontaise e allungano sul Sion quarto.

Lultima giornata di Super League vede da una parte Lugano - Lucerna e dallaltra Sion - Grasshoppers. Ai bianconeri è sufficiente un punto per classificarsi terzo, daltra parte se il Lugano dovesse perdere ed i vallesani vincere, e solo in questo caso, allora sarebbe il Sion ad arrivare terzo in classifica per via di una migliore differenza reti. Lo Stadio di Cornaredo ha esaurito le prevendite delle tribune già giorni prima della partita, cè lambiente delle grandi occasioni per un ritorno in Europa che sarebbe storico. I bianconeri, nonostante ci abbiano provato in tanti modi: colpendo un palo e avendo 3 buone occasioni, perdono la partita per 0-1 contro i lucernesi. In Vallese laltra partita che si disputava in contemporanea ha subito un forte ritardo a causa dellinfortunio dellarbitro Sébastien Pache. Vengono segnalati così 20 minuti di recupero quando la partita di Lugano è già terminata e la partita di Sion è momentaneamente sullo 0-0. Allo stadio i tifosi bianconeri rimangono in piedi per 20 minuti a seguire laltra partita con il cellulare, quando arriva la notizia che al 90+13 il Sion è passato in vantaggio. A Lugano si respira unaria di amarezza, ma quando nessuno più ci credeva al 90+16 è arrivato il pareggio del Grasshoppers e con i tifosi del Lugano in visibilio ed increduli: esultano. Il pareggio tra Sion e Grasshoppers vale un terzo posto ed una qualificazione storica ai gironi di Europa Leauge.

                                     

1. Statistiche

Andamento in campionato

Legenda: Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...