Indietro

ⓘ Concilio di Markabta




                                     

ⓘ Concilio di Markabta

Il concilio di Markabta del 424 è il terzo dei concili nazionali della Chiesa dOriente, celebrato nella localita chiamata Markabta di Tayyayé e convocato dal catholicos Mar Dadisho I.

Gli atti del concilio sono pervenuti sino a noi nel manoscritto edito da Jean-Baptiste Chabot nel 1902 con il nome di Synodicon orientale.

Il concilio proclamò lautonomia della Chiesa siriana orientale che, nel 484, aderì agli insegnamenti teologici di Teodoro di Mopsuestia. Esso si riunì indipendentemente da tutte le autorizzazioni religiose e nessuno dei vescovi "occidentali" vi prese parte. Viene considerato perciò il punto di partenza dellindipendenza della Chiesa di Persia nei confronti di Edessa e di Antiochia e il preludio al futuro scisma del Concilio di Efeso.

                                     

1. Partecipanti

Oltre a Dadisho, furono 36 i vescovi che presero parte al concilio, tra cui 6 metropoliti e 30 vescovi.

Metropoliti

  • Daniele di Arbela
  • Agapito di Beit Lapat
  • Aqbalaha di Karka dBeth Slokh
  • Yazdad di Rew-Ardasir
  • Osea di Nisibis
  • Zabda di Pherat

Vescovi

  • Artasahar di Armenia
  • Yohanan di Nhargor
  • Dawid di Abrasahar
  • Aprahat di Isfahan
  • Abdiso di Sostera
  • Barsaba di Merv
  • Ardaq di Maskna di Qurad
  • Yazdwi di Istahar
  • Daniyel di Arzon
  • Semon di Hirta
  • Yausep di Harbgelal
  • Adai di Ariwan
  • Aprid del Sigistan
  • Milis di Sostera
  • Yohanan di Austan Arzon
  • Yazdwi di Haryo
  • Mara di Beit Bagas
  • Dawid di Rai
  • Narsa di Radani
  • Hatta, vescovo della cattività di Balaspar.
  • Domat Domiziano di Sawita dGorgan
  • Bata di Lasom
  • Mari di Kaskar
  • Abramo di Rima
  • Narsa di Karka
  • Qiris di Dasen
  • Milis di Qardo
  • Atiq di Beit Moksaye
  • Yohanan di Mazon
  • Sasar di Beit Daraye